fbpx

Autore: Ernesta Cambiotti

33enne muore a Baldissero d’Alba nell'ennesimo incidente di caccia

Ennesimo incidente di caccia,
muore un trentatreenne

  Ancora un morto, un trentatreenne, stavolta nel cuneese, durante una battuta di caccia al cinghiale, sabato 12 febbraio a Baldissero d’Alba. Secondo quanto ricostruito finora dagli inquirenti, il giovane, che si trovava insieme a un compagno di caccia, è stato colpito da un terzo cacciatore, un 65enne appartenente ad un altro gruppo di cacciatori.

Il mistero della giovane lupa uccisa in Valfabbrica

I dubbi sul referto
dell’Istituto Zooprofilattico

  Qualche giorno fa una guardia del Wwf, rinveniva a Valfabbrica in provincia di Perugia la carcassa di una lupa, deceduta per evidenti cause non naturali. Ormai notizie come questa, specie in queste zone, non sono nuove. La favola di «Cappuccetto e il lupo», colpisce ancora. Ma non ha effetto sui bambini, ormai abbastanza svegli

Arriva la tutela dello Stato
per l’ambiente e gli animali

  L’8 febbraio la Camera dei Deputati ha concluso l’iter per l’approvazione del Ddl di riforma costituzionale che sancisce la tutela dell’ambiente e degli animali. La legge, dopo la promulgazione del Presidente della Repubblica, sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale e non potrà essere oggetto di referendum perché approvata dai 2/3 dei parlamentari in seconda convocazione.

Gubbio. Le diffide dei Comitati per il Css Combustibile

Css, nessuno molla!
Partite le diffide dei Comitati

  Dopo la recente «vittoria» dei Cementifici per bruciare il Css Combustibile negli impianti alle porte di Gubbio, associazioni e Comitati non retrocedono di un millimetro. Qualche giorno fa, è partita una diffida da parte dei Comitati Conca Eugubina, No Css nelle Cementerie, Gubbio Salute Ambiente, Coordinamento regionale Umbria Rifiuti Zero Aps e del Wwf

Sergio Mattarella rieletto presidente delle Repubblica

La disfatta della politica
in «processione» al Quirinale

  Sergio Mattarella è stato rieletto presidente della Repubblica Italiana. Inizia il suo secondo mandato. Accetta, suo malgrado affermando che «La grave emergenza che stiamo vivendo richiama al senso di responsabilità e al rispetto delle decisioni del Parlamento». Una scelta obbligata per quei parlamentari che non vogliono «tornare a casa». Ma non credo sia stato

Ritrovata la Yorkshire Terrier Mia rubata a Monte San Savino

La piccola Mia
è stata ritrovata!

  Da giorni girava l’appello per ritrovare la piccola Yorkshire Terrier Mia, di 4 anni, rubata il 6 gennaio dalla sua abitazione in Monte San Savino in provincia di Arezzo. In tanti si sono mobilitati, in tanti hanno condiviso l’appello per Mia sui social. La storia inizia con un probabile sopralluogo, con la messa fuori

Presidente della Repubblica. Aspettando la 4a votazione

Draghi presidente
alla quarta votazione?

  Draghi, forse, alla fine la spunterà e diverrà il tredicesimo presidente della Repubblica Italiana. Così avremo la certezza del fallimento dei «politici» in favore dei «tecnici» Certo l’autorevolezza del soggetto in campo nazionale e internazionale è indiscussa, ma giova soffermarsi sui risultati dei governi tecnici degli ultimi anni. Provvedimenti «spot», nulla di veramente risolutivo

Il giovane maremmano Rex in cerca di una famiglia

Il maremmano Rex
cerca famiglia

Rex è un giovane maremmano, arrivato al Canile di Gubbio che aveva poco meno di due anni. Non conosciamo la sua storia, ma è stato trovato a catena, una catena neanche lunghissima. Rex è stato ceduto all’Associazione Animal Mind Italia Odv Ets. Da allora è sempre rimasto ospite al Canile di Ferratelle. Da buon maremmano

Gli italiani, il Covid e il nuovo inquilino del Quirinale

Aspettando
il nuovo Presidente

  Governo dei migliori, Covid, elezione del Presidente della Repubblica. L’epidemia sta in mezzo, permette tutto e giustifica tutto. Un virus, ha permesso che un Parlamento che non sembra rappresentare la volontà della maggioranza degli Italiani persista. Ha permesso governi improbabili che si sono «arrabattati» per fare il meglio che poi meglio non sembrerebbe. Un

Gubbio. Grave bruciare Css Combustibile senza la Via

Un grave errore rinunciare
al controllo della Via

  Chissà se il nostro pianeta sopravvivrà al cambiamento climatico? Si dice che il punto di non ritorno non sia lontano, ma gli interessi economici, gli equilibri politici e le nostre abitudini, non aiutano. Ho, davanti agli occhi, le immagini catastrofiche di un pianeta di acqua e sabbia dove le forme di vita oggi a

Marsciano, cinghialaro lascia morire il suo cane di freddo

Il cinghialaro e il cane
morto di freddo

  Questa è una brutta, anzi bruttissima, storia di animali e umani. L’attore principale è un cacciatore «cinghialaro», che ha lasciato morire di freddo il suo cane. Il luogo ė situato nel Comune Marsciano, in provincia di Perugia. La vittima, chiaramente, è il povero cane. Il cacciatore deteneva la povera creatura in una specie di

1° round ai cementieri ma Gubbio si ribella

1° Round ai cementieri
ma Gubbio si ribella

  Sembrerebbe che i Cementieri abbiano vinto la loro battaglia per bruciare Css combustibile nei loro impianti intorno a Gubbio. Dopo la presentazione di nuove istanze il 17 novembre, nonché del ricorso al Tar per la decisione di assoggettabilità alla Valutazione di Impatto Ambientale (Via) di quelle precedenti, non potendo essere superato il parere vincolante