fbpx
ROMANI IN MOSTRA A MALTA

Ipostasi
il linguaggio dei giovani artisti

«Ipostasi», 7 giovani artisti romani in mostra a Malta

 

Grande successo per i giovani artisti romani, in trasferta a Malta in occasione della mostra Ipostasi, una kermesse che ha radunato, nel piccolo arcipelago del Mediterraneo, 7 artisti capitolini lo scorso 25 maggio.

«Ipostasi», 7 giovani artisti romani in mostra a MaltaCosì, incastonati nella prestigiosa cornice della Società Dante Alighieri di La Valletta, circa 100 persone tra studiosi, amanti d’arte o semplici curiosi si sono alternati tra gli ambienti allestiti dall’organizzazione per ammirare le opere di Giorgia Grassi, Marcello del Prato, Francesco Misiti, Issachar, Giovanni Lo Castro, Claudia Montesi e Pierre Peroncini.

Hanno collaborato, per la riuscita dell’evento, la giovane scrittrice Eléna Geo Stoilova (che ha curato il testo critico) e l’artista Giovanni Lo Castro (che ha seguito anche la comunicazione).

Ipostasi, il linguaggio della cultura

Nel linguaggio filosofico, Ipostasi è quanto si usufruisce di una propria consistenza al di là del fluire fenomenico (lat. substantia); quindi, la sostanza, la natura da cui sgorgano le proprietà d’una cosa.

Il nome proviene dal bisogno di una mobilitazione, l’urgenza di uscire fuori dalla sospensione emotiva e creativa generata dalla pandemia globale.

Con la mostra si vuole dare a quei giovani una nuova opportunità, la possibilità di dare spazio alla loro creatività in quel palcoscenico europeo che per troppo tempo gli è stato negato.

Patrocini, organizzatori e partner

La mostra è stata organizzata da Italiani.it – il portale degli Italiani nel mondo che raccontano le meraviglie del Bel Paese − in collaborazione con il Centro Europeo Studi Culturali (Cesc), che da anni si occupa di comunicazione e diffusione della cultura italiana a livello internazionale e il partner tecnico QuiMalta.Eu.

L’iniziativa è stata patrocinata, oltre che dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, anche dall’Istituto Italiano di Cultura a La Valletta e dalla Confederazione Italiana di Unione delle professioni intellettuali (Ciu), presente con propri rappresentanti al Cnel al Cese di Bruxelles.

Gabriella Àncora, presidente della Ciu-Unionquadri, a margine dell’incontro si è detta soddisfatta della riuscita dell’evento di La Valletta, che ha registrato un grande successo. La Ciu, a conferma del suo impegno verso l’arte e la cultura, era intervenuta pochi giorni fa anche alla conferenza stampa di presentazione della settima edizione di Rome Art Week.

Paola Stranges di italiani.it ha aggiunto: «Siamo lieti di aver organizzato questa iniziativa attraverso italiani.it per diffondere la cultura italiana nel mondo. Siamo una rete capace di connettere decine di migliaia di italiani sparsi in tutti i continenti raccontando storie, notizie ed eventi e la storia di questi sette giovani artisti ci ha colpito sin dal primo giorno e abbiamo sentito la necessità di dargli il giusto spazio».

Voce, dunque, alla creatività tricolore, una vetrina per questi giovani e promettenti artisti capace di dare colorare, con il loro spirito, alle tinte fosche di questi ultimi tempi.

Alessandro Alongi

 

 

Lascia un commento