fbpx

La Cina primo partner
commerciale dell’Europa

Unione Europea. La Cina nel 2020 è diventata il 1° partner commerciale della Ue

 

L’economia cinese è più forte del Covid-19. Nel corso del 2020 infatti Pechino è diventato il principale partner commerciale dell’Unione Europea.

Unione Europea. La Cina nel 2020 è diventata il 1° partner commerciale della UeLo scorso anno le esportazioni e le importazioni tra il colosso asiatico ed i paesi Ue sono ancora aumentate nonostante la crisi economica derivante dalla pandemia legata al Coronavirus.

Nel dettaglio le importazioni europee dalla Cina durante l’intero 2020 sono salite del 5,6% su base annua a 383,5 miliardi di euro, mentre le esportazioni sono aumentate del 2,2% arrivando a 202,5 miliardi di euro.

Nello stesso periodo lo scambio di merci con gli Stati Uniti, che figuravano in cima alla lista dei partner commerciali dell’Ue fino all’inizio del 2020, ha registrato un calo sia in entrata che in uscita.

Secondo l’ufficio statistico dell’Unione europea (Eurostat) l’intercambio commerciale tra Bruxelles e Pechino ha ormai raggiunto i 711 miliardi di dollari, mentre quello con Washington è sceso a 673. L’aumento del commercio con la Cina è in gran parte dovuto alla rapidità con cui l’economia cinese, così come la stessa Cina, è riuscita a superare l’emergenza Covid-19, tanto che in un solo anno la produzione industriale nel paese asiatico è aumentata del 7,3%.

I dati di Eurostat coincidono con i dati ufficiali della Cina pubblicati a metà gennaio, che hanno mostrato che il commercio con l’Ue è cresciuto del 5,3 per cento a 4495,77 miliardi di yuan, circa 600 miliardi di euro, nel 2020.

Il mercato unico ha subito una diminuzione del 9,4% nelle esportazioni di beni e dell’11,6% nelle importazioni nel 2020.

Fabrizio Di Ernesto