fbpx

Di smog si può morire!
Parola di Coroner

Inquinamento ambientale. Morire di smog a Londra

 

Morire di smog! Ci voleva una sentenza per fugare un dubbio. Sì perché morire per colpa dell’inquinamento atmosferico non è una novità ed è una grave colpa della politica e dei poteri economici.

Inquinamento ambientale. Morire di smog a LondraNon interessa a nessuno se la gente muore per questo, è il prezzo del benessere e dell’occupazione. Peccato che siano in spaventosa discesa sia l’uno che l’altro.

Il mondo sta cambiando per effetto dei cambiamenti climatici: una tragedia ben più grande delle guerre, ben più grande delle pandemie.

Ci voleva una sentenza, sarà storica e sarà una pietra miliare. È stata pronunciata a Londra il 16 dicembre scorso, quando i giudici britannici hanno riconosciuto l’incidenza dell’inquinamento atmosferico sulla morte della piccola Ella Adoo-Kissi-Debrah.

Il 15 febbraio 2013, all’età di 9 anni, si spegneva una ragazzina in seguito a un grave attacco di asma. Erano quasi tre anni che numerosi attacchi seguiti da una trentina di ricoveri, martoriavano la povera creatura.

Il traffico della South Circular

In seguito inizia una lunga battaglia legale della famiglia ed è il Coroner, Philip Barlow, a mettere in relazione la morte di Ella Kissi-Debrah causata da un’asma grave, con l’inquinamento atmosferico, in questo caso, generato principalmente dalle emissioni del traffico della South Circular, una strada molto trafficata del sud di Londra.

Il medico legale ha stabilito, inoltre, che la madre di Kissi-Debrah non era stata informata sui rischi per la salute derivanti da inquinamento atmosferico, impedendole di fatto di proteggere la figlia, adeguatamente.

A soffrire di asma bronchiale nel mondo, sarebbero più di 350 milioni di persone. Nel nostro Paese, colpisce un bambino su 10. Biossido di azoto, ozono e polveri sottili sono tra i principali responsabili dell’infiammazione e ostruzione delle vie aeree.

La sentenza londinese assume enorme importanza perché è la prima a dichiarare che lo smog è causa di morte

Ora, politici e governanti, se avete una coscienza, riflettete! Questo è il prezzo del finto progresso.

Ernesta Cambiotti

 

 

UOMO E AMBIENTE

Un città paralizzata dallo smog del 30 novembre 2019

Gesti quotidiani per frenare le emissioni di Co2 del 29 ottobre 2019

L’allarme dell’Onu per il riscaldamento globale del 10 agosto 2019