fbpx

L’uomo trasmette il virus,
non cani e gatti

 

Cani e gatti non trasmettono il Covid-19 all'uomo ma possono essere contagiati

 

In Belgio e a Hong Kong due cani e gatti contagiati da Covid-19 hanno creato un po’ di confusione. La scorsa sera ne hanno parlato tutti i tg nei principali media italiani. Ma occorre chiarezza, prima che si scateni una selvaggia caccia agli animali!

Cani e Gatti di fronte all'epidemia. Un cane risultato positivo a Hong Kong Sino ad ora l’Istituto Superiore della Sanità ha sempre sostenuto che gli animali domestici non possono essere contagiati e soprattutto che non possono trasmettere il virus all’uomo. E lo stesso Iss mira a chiarire la cosa evitando allarmismi o episodi di abbandono dei propri animali a quattro zampe con un comunicato stampa ufficiale: «Non esiste alcuna evidenza che gli animali domestici giochino un ruolo nella diffusione di Sars-CoV-2 che riconosce, invece, nel contagio interumano la via principale di trasmissione.

Tuttavia, poiché la sorveglianza veterinaria e gli studi sperimentali suggeriscono che gli animali domestici siano, occasionalmente, suscettibili a Sars-CoV-2, è importante proteggere gli animali di pazienti affetti da Covid-19, limitando la loro esposizione», spiega Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria.

In parole ancor più semplici, resta confermato un punto fondamentale: il Coronavirus non è trasmesso dagli animali domestici, ma anzi al contrario sono gli esseri umani che possono contagiarli.

La notizia è importante perché mentre prima tutti i possessori dei propri amati animali erano tranquilli, adesso sanno che anche loro, purtroppo, possono ammalarsi e morire. Per colpa nostra.

C.D.

 

CANI E GATTI AL TEMPO DEL COVID-19

Fido ci fa compagnia senza contagiarci del 20 marzo 2020

Ma Fido non è contagioso! Del 17 marzo 2020