fbpx

Buon viaggio,
piccolo Attila

In memoria del mio amato Attila, un incrocio beagle dalla vivace intelligenza

 

Attila, eri il mio cane, eri un figlio. Te ne sei andato! Non ci sei più! In memoria del mio amato Attila, un incrocio beagle dalla vivace intelligenzaSei arrivato nella mia vita cucciolino, per tenere compagnia a Lina, il pastore tedesco più dolce del mondo, quasi sedici anni fa.

Eri un minuscolo esserino, incrocio beagle. Con le lunghe orecchie che entravano nelle ciotole immergendosi nel cibo e nell’acqua.

Vivace intelligentissimo, Lina ti ha fatto da mamma, ti ha guidato, ti insegnato e ti ha amato.

Ricordo la tua tristezza quando lei ci ha lasciati, non l’hai mai dimenticata. Lo so.

Quando guardavi l’orizzonte dal giardino di casa, era a lei che pensavi.

Ora mi sento morire. Una parte di me, se n’è andata con te.

Stroncato, manco a dirlo dal cancro. Una bestiaccia che quando si è manifestata, non ti ha dato scampo. Tu da guerriero, hai lottato, come sempre.

Da quando sei arrivato, hai riempito la mia vita di momenti bellissimi. Mi sei stato vicino nei momenti più brutti, dandomi la forza di andare avanti.

Ogni cane è una creatura meravigliosa, ma tu eri veramente speciale, con la grinta del beagle e la dolcezza, sicuramente presa dal meticcio che doveva essere tuo padre.

Ora ritroverai la tua Lina. Da lassù, ci guarderete insieme.

E un pezzo di voi resterà sempre qui, con noi, e nel mio cuore.

Buon viaggio piccolo Attila.

Ernesta Cambiotti