fbpx

Tag: Cultura

La «banda di bardascetti»
per le vie Terni

  Il romanzo Tutta Panna è ora disponibile anche in ebook. I luoghi dove siamo cresciuti posseggono una magia speciale, che in genere rivive nelle nostre sensazioni e nei nostri ricordi di adulti. È una materia magmatica che può anche prendere forma in un racconto o nei cosiddetti «romanzi di formazione», dove l’autore descrive la

Difesero la fede,
fermarono il comunismo

  Nell’ottobre 2014 ha fatto una breve comparsa nelle sale italiane Cristiada, un film che racconta la persecuzione dei cattolici nel Messico degli anni Venti del secolo scorso, ad opera del regime liberal-massonico al potere nel paese, e l’insorgenza popolare che vi si contrappose. La pellicola del 2012 è probabilmente la più impegnativa produzione nella

Uno storyboard in tessuto
per Guglielmo il Conquistatore

  La corona del re, appena edito da Jaca Book, è il nuovo titolo della collana «Ponte delle Arti» che si propone il meritorio intento di far scoprire ai giovani lettori quadri famosi o altri capolavori artistici di epoche diverse attraverso brevi racconti illustrati ispirati alle rispettive opere. Il libro, firmato dai francesi Muzo e

L’Uomo spirituale
di Werner Sombart

  Nella collana di Studi Sociali, diretta dal sociologo Roberto Cipriani, l’editore Armando ha pubblicato Sull’Uomo, l’ultimo lavoro del grande sociologo tedesco Werner Sombart che nel primo quarto del secolo scorso indagò a fondo il Capitalismo nei diversi suoi aspetti. L’ampio saggio Sull’Uomo, pubblicato a Berlino nel 1938, affronta invece un tema concreto e sfuggente:

Il pugnale
del legionario di Aliso

  Roma antica continua a riservarci sorprese. Nell’aprile del 2019 un’equipe di archeologi tedeschi ha rinvenuto un pugnale di epoca romana, risalente a circa 2.000 anni fa. L’arma è stata trovata nei pressi di Haltern, Aliso per i romani, all’interno della tomba di un soldato che, all’inizio del I millennio, combatté contro le tribù germaniche.

Le cinque parole
dell’emergenza sanitaria

  L’emergenza sanitaria da Covid-19 ci ha posto tutti in quarantena. Ma poi lazzaretto, epidemia, pandemia, virus. Parole che sentiamo ed oramai utilizziamo quotidianamente, sono entrate, nostro malgrado, nelle nostre vite. Già, ma da dove vengono? Qual’è la loro storia? Forse provando a capire l’etimologia di questi idiomi, oltre alle vicende che li hanno forgiati,

I cappellani militari
nella I Guerra Mondiale

  Nella sua video rubrica di recensioni il professor Antonio Saccà ci parla dei Cappellani Militari della Prima Guerra Mondiale, prendendo spunto dal libro di Eraldo Pittori «La guerra vera comincerà quando verrà la pace» edito nei Quaderni del Consiglio Regionale della Marche.

I diversi «amori»
dei filosofi greci

  San Valentino: protettore degli amanti, degli epilettici e degli innamorati. Ovviamente epilessia ed amore hanno qualcosa in comune. I momenti concitati, le cosiddette farfalle allo stomaco, il pensiero obnubilato. Sin dall’antichità si è provato a capire il fenomeno dell’innamoramento. In Grecia circa duemila anni fa in molti filosofi si sono soffermati a disquisire sull’argomento.

Nessuna solidarietà per
l’esodo, né pietà per i morti

  Un vasta parte della sinistra si ostina a negare la realtà e la gravità della tragedia che si abbatté sulle popolazioni italiane dell’Istria e della Dalmazia alla fine della Seconda guerra mondiale. Con modi e intensità diverse, secondo le loro specifiche, hanno dato il peggio di loro dai negazionisti dell’Anpi ai Centri sociali imbrattatori,

Le foibe e l’esodo
«sciagura nazionale»

  Alla vigilia del 10 febbraio, Giorno del Ricordo delle Foibe e dell’Esodo nel 1945 delle popolazioni istriane e dalmate il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rilasciato un’importante dichiarazione con al quale la massima autorità dello Stato ribadisce la verità storica di fronte al crescente negazionismo di vasta parte della sinistra. Ne riportiamo integralmente

La ricerca di un moderno
antieroe

  «Nonna, nonna, sai cosa farò da grande? Troverò il tesoro e ci compreremo una casa più grande, più bella e più nuova di questa e poi tu non dovrai più lavorare per comprarmi i giocattoli e i vestiti». Fin da piccolo Maurizio è ossessionato dal sogno di trovare il tesoro che la ricca famiglia