Tag: Cultura

Due fratelli tra vecchio
e nuovo mondo

  Dopo il successo Equatore, sua opera di esordio vincitrice nel 2006 del premio Grinzane Cavour, la casa editrice Beat ripubblica Fiume dei fiori, il secondo romanzo storico dello scrittore portoghese Miguel Sousa Tavares. Ambientato nel Portogallo e nel Brasile degli anni Trenta del Novecento, Il Fiume dei Fiori, narrando la saga dei Ribera Flores,

Sotto l’ombrellone
con Roma Antica

  Rilanciato dal successo cinematografico de Il Gladiatore, film di Ridley Scott del 2000, il filone dei romanzi storici ambientati nella Roma Antica, non si è più fermato, sfornando sempre nuove serie, scritte da autori provenienti da ogni parte del mondo. In Italia gli antesignani del genere sono stati Valerio Manfredi e Guido Cervo ai

Si è spento João Gilberto
maestro della Bossa Nova

  È morto sabato 6 luglio a Rio de Janeiro il leggendario cantante e compositore brasiliano João Gilberto, uno dei creatori della Bossa Nova. Si è spento a 88 anni nel suo appartamento nel quartiere di Leblon, dove viveva solo nonostante le precarie condizioni di salute. Nato a Juazeiro nello stato di Bahia il 10

Vince M.
Il figlio del Secolo

  Con il primo volume del suo romanzo storico sul Duce, Antonio Scurati si è aggiudicato il Premio Strega, il riconoscimento letterario italiano più prestigioso. M. Il figlio del secolo, edito da Bompiani ha staccato ampiamente gli altri quattro finalisti. «La vittoria al premio Strega – ha dichiarato un contentissimo Scurati – significa gioia, è

San Francesco
incanta il Brasile

  Una delle cento mostre più visitate al mondo nel 2018: con questo lusinghiero risultato si è chiusa nei giorni scorsi la mostra itinerante «San Francesco nell’arte dei Maestri italiani». La mostra, finanziata dall’Ambasciata d’Italia con le risorse stanziate per la valorizzazione dell’immagine dell’Italia all’estero, è stata allestita a Belo Horizonte, Rio de Janeriro e

Cent’anni fa la nascita
dei Fasci di combattimento

  Il 23 marzo del 1919 in piazza del San Sepolcro a Milano Benito Mussolini diede vita al Fascismo, quello vero. Tre anni e mezzo dopo, con la Marcia su Roma e il conferimento al Duce dell’incarico di presidente del Consiglio, il nuovo Movimento si fece Stato. Per un Ventennio l’Italia si scosse dall’ottocentesco torpore

Holodomor, l'olocausto dimenticato entra al Liceo di Caserta

L’olocausto dimenticato
entra al Liceo

  Il 18 febbraio al Liceo Manzoni di Caserta si è svolto un seminario sull’Holodomor, lo sterminio per fame dei contadini Ucraini ordinato da Stalin nel corso del quale è stato presentato il fascicolo divulgativo «1932-1933 Holodomor, cronaca e storia di un genocidio». L’importanza dell’evento è testimoniata dalla qualificata presenza dell’ambasciatore dell’Ucraina in Italia Yevhen

L’illusione coloniale
italiana

  Nelle discussioni, più a meno accese, con gli studenti di sinistra del mio liceo, negli ormai lontani anni Settanta, ricordo che non mancavano mai le recriminazioni e le accuse per quello che veniva definito «imperialismo fascista». I nostri interlocutori fingevano di dimenticare che l’ispirazione italiana ad un impero coloniale non era una specificità del

Davi Kopenawa
parla

  «Vorrei – si legge ne La Caduta del Cielo – che i Bianchi la smettessero di pensare che la nostra foresta è morta e che si trova lì senza motivo. Vorrei far loro ascoltare la voce degli xapiri che vi giocano instancabilmente danzando sui loro specchi scintillanti. E magari, chissà, forse vorranno difenderla con

Il martirio «scomodo»
di Norma Cossetto

  È arrivato nelle sale cinematografiche Rosso Istria (Red Land), il film del regista Maximiliano Hernando Bruno che racconta del martirio della giovane Norma Cossetto ad opera dei comunisti italo-jugoslavi nell’ottobre 1943 sullo sfondo della pulizia etnica effettuata ai danni della popolazione italiana dell’Istria e della Dalmazia. Vi resterà pochi giorni, aggiungendo alla sempre più

Holodomor, l'olocausto dimenticato voluto da Stalin

L’Olocausto dimenticato
voluto da Stalin

  Nel mese di novembre si svolgeranno anche in Italia alcuni eventi per la Commemorazione del 85° Anniversario dell’Holodomor, la grande carestia indotta artificialmente da Stalin nelle regioni sotto il giogo sovietico e in particolare sul territorio dell’Ucraina dal 1932 al 1933. Le vittime dello «sterminio per fame», secondo una stima prudenziale sulla quale tutti

Un ventotto ottobre
in libreria

  Nelle mie periodiche visite in libreria a caccia di novità, mi devo purtroppo imbattere in continue pubblicazioni del filone editoriale incentrato sulle vere o presunte «malefatte» dei vinti del Secondo conflitto mondiale. Sono trascorsi ormai 73 anni dal 1945 ma sembra non ci sia ancora quella distanza storica per analizzare con obiettività le ragioni

Un film di Oles Yanckuk racconta la storia di Simon Petljura

Contro Rossi e Bianchi
per l’Ucraina indipendente

  È da qualche giorno nelle sale delle principali città ucraine il nuovo film del regista Oles Yanckuk «Diario segreto di Simon Petljura», che narra la storia dell’uomo di stato che guidò la battaglia per l’indipendenza del suo paese dopo la Rivoluzione russa del 1917 e che divenne presidente della (prima) Repubblica Nazionale Ucraina nel

Una donna in lotta
tra Portogallo e Olanda

  L’ultima fatica letteraria di José Eduardo Agualusa, scrittore angolano, figlio di padre portoghese e madre brasiliana, La regina Ginga è ambientata tra il Brasile e l’Africa grossomodo nella stessa epoca in cui si muove Alatriste, l’eroe dei libri di Arturo Pérez-Reverte. Dal 1580 al 1640 la corona portoghese fu assorbita da quella spagnola e i

Machado de Assis contro
lo scientismo ottocentesco

  Joaquim Maria Machado de Assis (1839-1908) è il più importante romanziere brasiliano dell’Ottocento, che molti critici considerano il più grande di sempre. Il valore atemporale della sua opera lo fa inserire certamente fra i cento maggiori scrittori della letteratura mondiale. I suoi principali romanzi «Memorie postume di Brás Cubas» (1881), «Quincas Borba» (1892) e

1946: Guai
ai vinti!

  Non c’è settimana che sui maggiori organi di stampa e nelle librerie compaiano, articoli, ricostruzioni o saggi riguardanti qualche episodio della Seconda guerra mondiale dove l’esercito tedesco o, come più genericamente «i nazisti», non si siano macchiati di orrori, atrocità o violenze. A settantatre anni dal suo termine, la più grande tragedia della storia

Due fratelli tra vecchio
e nuovo mondo

  Dopo il successo Equatore, sua opera di esordio vincitrice nel 2006 del premio Grinzane Cavour, la casa editrice Beat ripubblica ora Fiume dei fiori, secondo romanzo storico dello scrittore portoghese Miguel Sousa Tavares. Ambientato nel Portogallo e nel Brasile degli anni Trenta del Novecento, il libro, narrando la saga dei Ribera Flores, una famiglia

L’Asia vista con gli occhi
di Mario Appelius

  Torna nelle librerie Mario Appelius, giornalista e conduttore radiofonico molto noto in Italia negli anni Trenta e Quaranta e caduto poi nell’obblio nel dopoguerra per la sua convinta adesione al Fascismo. La casa editrice Oaks ha appena pubblicato Al di là della Grande Muraglia (pp.294, euro 20), contenenti i reportage dei viaggi di Appelius in

Accanto ad Anna Frank
c’è il Principe Giallo

  L’indignazione suscitata dallo sfregio alla memoria di Anna Frank, la ragazza 15enne morta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, diventata il simbolo della Shoah, che alcuni ultras della Lazio hanno rivestito con la maglia della Roma, ha riportato all’attenzione l’importanza delle testimonianze scritte e più in generale della conoscenza della storia, per non far

Vincenzo Fratta, Palestra Italia, quando gli italiani insegnavano il calcio in Brasile, Ed. Ultra

Insegnando
il calcio in Brasile

La storia della Palestra Italia, la squadra degli immigrati italiani a San Paolo, fondata nel 1914, che contribuì a suon di vittorie alla diffusione e professionalizzazione del calcio in Brasile. Dal 1942 si chiamerà Palmeiras.

Dalle Feriae Augusti
alle odierne celebrazioni

  In Italia il 15 agosto, Festa dell’Assunzione della Madonna, segna il culmine dell’Estate e al tempo stesso ne preannuncia l’imminente fine. L’origine della ricorrenza è però antica. «Ferragosto» deriva da «Feriae Augusti», ossia riposo di Augusto, e indicava una festività istituita, nel 18 a. C., dal primo imperatore di Roma. Ai suoi tempi il

LA MOSTRA
Baistrocchi, il generale
nemico di Badoglio

Il 31 maggio 1947, moriva a Roma il generale Federico Baistrocchi, una delle più nobili e capaci figure di soldato, oggi praticamente sconosciuto. Dopo settant’anni l’Esercito italiano ricorderà la sua figura con una mostra presso il Museo dei Granatieri di Sardegna a piazza Santa Croce in Gerusalemme, che aprirà i battenti il 16 giugno. Nella

L’APPROFONDIMENTO
Per il dialogo trai
popoli del Mediterraneo

L’allargamento dal Est della Comunità Europea ha determinato il rallentamento del progetto di costituzione di un’area di libero scambio fra i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Lo sviluppo un dialogo interculturale tra i paesi dell’area resta comunque un tema attuale e urgente, necessario per il raggiungimento di un equilibrio che tenga conto delle differenze