Tag: Cultura

Aperta a Roma la mostra su Tolkien uomo, accademico, autore

Aperta a Roma
la mostra a lungo attesa

Il grande giorno per tutti fan di J.R.R. Tolkien è arrivato. Si apre domani a Roma alla Galleria Nazionale di Arte Moderna la grande mostra dedicata al padre degli Hobbit, che racconterà l’uomo, il professore, l’autore.

Galli della Loggia e la guerra come motore della storia. Gaza come Dresda?

La distruzione di Gaza
non è un male necessario

Ernesto Galli della Loggia ci ricorda dal «Corriere della Sera» come la guerra sia stata il «motore della storia». Ma questo non giustifica le uccisioni indiscriminate di civili. Siano esse le bombe al fosforo su Dresda o distruzione di Gaza.

Il giornalista e scrittore Pietrangelo Buttafuoco designato come prossimo presidente della Fondazione La Biennale di Venezia

Le aspettative per un rilancio
della pittura italiana

Nel generale apprezzamento della designazione di Pietrangelo Buttafuoco alla presidenza della Biennale di Venezia c’è l’auspicio che la prestigiosa istituzione riscopra la pittura, arte dimenticata dalle gestioni vicine alla sinistra.

La Destra e l’Italia
che verranno

Dopo un anno di governo, arriva in libreria «La versione di Giorgia», una lunga intervista di Alessandro Sallusti a Giorgia Meloni nella quale si delineano le prospettive future della Destra e le sue idee per il futuro dell’Italia.

Irene Vallejo, Il mio arco riposa muto, Bompiani. Nella foto: un ritratto di Publio Virgilio Marrone

L’arco di Enea
riposa muto

La scrittrice Irene Vallejo con «Il mio arco riposa muto» ci regala una godibile rilettura del Libro IV dell’Eneide che, rimanendo fedele alla storia, ci fa apprezzare nuovamente un capolavoro radicato nel nostro patrimonio culturale.

Il primo libro
di geopolitica

Con «Il primo libro di geopolitica», edito da Einaudi, lo studioso inglese Klaus Dodds ripercorre la genesi, la crisi e il rilancio di una disciplina accademica che aiuta a comprendere quanto accade nel mondo.

Linea di fuoco, il romanzo
della Guerra di Spagna

Arriva in libreria per i tipi della Rizzoli il romanzo storico di Arturo Pérez-Reverte «Linea di fuoco». Un ritratto vivido ed equilibrato ritratto dei combattenti della Guerra civile che insanguinò la Spagna tra il 1936 e il 1939.

Roberto Vannacci nel suo 'Il mondo al contrario' dedica molto spazio ai luoghi comuni legati alla fluidità di genere. Nella foto: partecipanti al Gay Pride

Omofobico lui?
No, Vannacci-fobici loro

Sia pure con le imperfezioni degli autori fai-da-te «Il mondo al contrario» di Roberto Vannacci esprime le legittime posizioni di chi abborre il politicamente corretto, la fluidità di genere e gli altri luoghi comuni del progressismo imperante.

Mark Tedesco, Lei mi ha sedotto: Una storia d'amore con Roma, Aspes Italia

Una storia d’amore
con Roma

«Lei mi ha sedotto», edito da Aspes Italia, è un omaggio che lo scrittore e insegnante californiano Mark Tedesco dedica alla Città Eterna, meta obbligata di tutti i suoi viaggi. È il suo primo lavoro tradotto in italiano.

Secondo Ernesto Galli della Loggia l’odierno progressismo mira a sovvertire il mondo dei valori e i rapporti personali tra gli individui., prendendo di mira l’idea di natura e l’idea di storia

In difesa delle idee
di storia e di natura

La cultura progressista vuole superare le idee di storia e di natura. Lo spiega da par suo lo storico ed editorialista Ernesto Galli della Loggia. L’odierno conservatorismo come freno all’«uscita dall’umano».

Grytzko Mascioni, Mare degli immortali, Lindau Editore

Mare degli immortali,
miti del mediterraneo europeo

Grytzko Mascioni con «Mare degli immortali», edito da Lindau, ci guida in un percorso attraverso i miti del Mediterraneo europeo che dalla Grecia antica si sono trasmessi a Roma e successivamente all’Europa intera.

Morto a 80 anni Toto Cutugno, cantò l'«Italiano vero»

L’ultimo saluto al cantore
de l’«Italiano vero»

Si sono svolti oggi a Milano i funerali di Toto Coutugno scomparso a 80 anni dopo una lunga malattia. Il cantautore era diventato famoso in Patria e nel mondo con il brano «L’Italiano» del 1983, scritto in origine per Celentano.