BALDUINA

Sequestrate le due palazzine
tra le vie Lattanzio e Andronico

 

Sono state sequestrate le due palazzine in costruzione tra via Lattanzio e via Livio Andronico. In concomitanza con l’apertura del cantiere per la loro costruzione nel febbraio del 2018 si verificò il crollo di parte della strada.

Nello smottamento di via Livio Andronico furono coinvolte diverse macchine e per i residenti della zona cominciarono una serie di disagi non ancora del tutto terminati. Il più grave dei quali è l’interruzione della circolazione e la conseguente perdita del servizio di trasporto pubblico.

Sono stati proprio gli abitanti della zona a segnalare che negli edifici si stavano realizzando due piani in più di quelli autorizzati nella concessione edilizia.

Una interrogazione urgente al sindaco era stata presentata nei primi giorni di agosto dalla consigliera comunale Lavinia Mennuni (Fdi) e ora finalmente la polizia di Roma Capitale ha effettuato un sopralluogo dal quale è scaturito il sequestro cautelativo dei due stabili.

Red

Nella foto di copertina: le palazzine in costruzione. Sopra: il crollo di via Livio Andronico, in concomitanza con l’apertura del cantiere, nel febbraio 2018.

1 commento

  1. Catia valentini in 14 Agosto 2019 il 16:28

    Quello che sta succedendo é vergognoso, ai molti esposti degli avvocati residenti in zona le autoritá competenti non hanno mai risposto lasciando che i lavori di sopraelevazione procedessero senza alcuna interruzione né controllo. Alla faccia della trasparenza che avrebbe dovuto distinguere l’amministrazione comunale dalle precedenti in un settore, quello dell’edilizia, che tutti sanno potente e corrotto. Nessuno di noi abitanti di via Lattanzio e via Livio Andronico crede che tutto sará riportato alla norma. Ci sará la solita sceneggiata che si concluderá con sanzioni pecuniarie in danno ai palazzi circostanti soffocati dallo smisurato “Corviale” di lusso che ha alterato esposizioni alla luce dei singoli appartamenti e, soprattutto, la densitá abitativa di un quartiere giá disastrato per problemi di circolazione.

Lascia un commento