TRENTUNENNE AL SANT’EUGENIO

Dà alla luce una bambina
ma non sopravvive al parto

 

Partorisce la sua secondogenita e muore in ospedale. È accaduto lo scorso 5 novembre all’ospedale Sant’Eugenio di Roma, dove una donna 31enne ha perso la vita dopo aver dato alla luce una bambina. Sono state avviate le indagini per ulteriori accertamenti sulle cause della tragedia, giunta poche ore dopo il parto. Le condizioni della bambina, nata prematura, sono comunque buone.

Alla magistratura il compito di fare chiarezza. Tutta l’equipe medica è stata iscritta nel registro degli indagati, visto che si indaga con l’ipotesi di omicidio colposo, ma è un atto dovuto.

Si tratta di nove medici in tutto intervenuti nel momento cruciale e critico accusato dalla donna. Pare infatti che immediatamente dopo il parto sarebbero insorte diverse complicazioni, e nonostante il tempestivo intervento dei camici bianchi, si sarebbero poi rivelate fatali per la sfortunata trentunenne, che non ha potuto abbracciare nemmeno una volta quella figlia data al mondo.

1 commento

  1. Vincenzo Fratta in 16 Novembre 2019 il 14:43

    MUORE ANCHE GRETA
    Otto giorni dopo la madre, morta nel darla alla luce, è deceduta purtroppo anche la piccola Greta.

Lascia un commento