fbpx

Ma Fido
non è contagioso!

Abbandoni di animali: nella Capitale psicosi per inesistente contagio Covid-19 da cani e gatti

 

Il Coronavirus non si trasmette da animale a uomo, l’Organizzazione mondiale della Sanità sull’argomento è stata chiara. Eppure in città aumentano gli abbandoni di cani e gatti, anche di razza. E non sembra casuale che avvenga proprio ora.

Abbandoni di animali: cani e gatti non trasmettono il Covid-19Diverse associazioni animaliste registrano alcuni casi singolari, che riguardano quattro zampe di pregio. Ad esempio sembra strano che un Dalmata venga smarrito, ritrovato poi a Roma Sud, all’altezza della via Tuscolana. Per fortuna in poche ore si è trovato qualcuno per un pre-affido.

Senza contare il caso di un Husky, con tanto di collare e guinzaglio, rinvenuto nelle ultime ore nella zona del cimitero capitolino Verano.

La Croce Rossa Italiana e l’Ordine dei medici veterinari di Roma, hanno così promosso una campagna di sensibilizzazione con personaggi dello spettacolo come Lino Banfi, Giancarlo Magalli ed Enzo Salvi.

«Noi non siamo contagiosi», è lo slogan che viene lanciato a nome degli animali che non possono difendersi.

«Gli allarmi diffusi sui social hanno creato una situazione di panico facendo registrare, recentemente, un insolito incremento degli abbandoni», denunciano gli organizzatori della campagna, che concludono: «Fino ad ora non ci sono prove scientifiche a sostenere la tesi che gli animali possano contrarre il Covid-19 o divenire veicolo di trasmissione per l’uomo».

Resta un mistero come una persona affezionata da anni ad un cane o ad un gatto, ormai considerato uno di famiglia, come spesso viene sostenuto da chi ne possiede uno, possa decidere di portare a spasso il suo fido e poi sganciare il guinzaglio e abbandonarlo alla sua sorte.