fbpx Skip to content

TRIONFALE

Anziana muore e lascia
settanta gatti

 

È accaduto a Roma, quartiere Trionfale, dove una anziana signora, un’accumulatrice seriale, è morta lasciando circa settanta gattini in condizioni disperate, denutriti, senza cibo né acqua.

Solo grazie all’intervento delle associazioni animaliste, i piccoli felini sono stati salvati, almeno per ora. Infatti gli animali versano in condizioni tali che se il Comune non si deciderà ad intervenire per aiutarli, andranno incontro a morte certa.

Della cosa si sono intanto occupati i volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali (Enpa), che denunciano un abbandono da parte delle istituzioni. Appena entrati nella casa di Trionfale lo scenario che è apparso ai soccorritori era davvero inquietante: una cinquantina di cuccioli erano già morti, addirittura alcuni mangiati dagli stessi genitori, e altri settanta in fin di vita.

L’assistenza è stata immediata e più di trenta esemplari sono stati sterilizzati. Ma dall’amministrazione capitolina nessun aiuto, visto che i gatti appartenevano ad un privato e non erano randagi, hanno risposto dagli uffici preposti.

I volontari hanno dovuto così occupare abusivamente un locale del Comune per ospitare comodamente i cuccioli, e ne hanno fatti adottare ben trentatre. Ma ne restano ancora trentasette, senza una casa e ancora a rischio. Sono tutti sterilizzati e vaccinati, fanno sapere dall’Enpa.

Intanto le forze politiche di opposizione in Campidoglio hanno chiesto alla sindaca Raggi di sollevare dall’incarico la delegata Loredana Pronio, che si sarebbe rifiutata di occuparsi dei settanta gattini.

Lascia un commento