fbpx

Via Borrelli e Arcuri,
arrivano Figliuolo e Curcio

Figliuolo e Curcio nuovi vertici gestione emergenza Covid

 

Dopo aver nominato il 26 febbraio Fabrizio Curcio nuovo capo della Protezione Civile al posto di Angelo Borrelli, il 1 marzo Mario Draghi ha provveduto a rimuovere anche il Commissario straordinario per l’emergenza Covid, il discusso Domenico Arcuri, sostituendolo con il generale Francesco Paolo Figliuolo.

Cambiano così i vertici delle due principali istituzioni preposte alla gestione dell’emergenza pandemica dando un chiaro segnale di discontinuità rispetto all’operato del precedente Governo.

Le decisioni del premier hanno ricevuto l’immediato plauso del Centrodestra e di Italia Viva, mentre la sinistra si è limitata a ringraziare Arcuri per il lavoro svolto e fare un tiepido augurio di buon lavoro al subentrante Francesco Paolo Figliuolo.

Non c’è dunque più traccia, ha fatto notare Giorgia Meloni, degli strenui sostenitori Pd-M5S dell’ex Commissario per l’emergenza: «Gli stessi che hanno difeso per mesi a spada tratta Arcuri, nonostante scandali e sprechi – ha dichiarato la leader di Fdi –, oggi plaudono a Draghi che lo ha rimosso».

Francesco Paolo Figliuolo

Il generale dell’Esercito Francesco Paolo Figliuolo, nato a Potenza nel 1961, è un espero di logistica. Ha maturato esperienze e ricoperto molteplici incarichi nelle forze armate italiane e interforze e internazionali, meritando numerose onorificenze in patria e all’estero.

In ambito internazionale ha maturato esperienza come Comandante del Contingente nazionale in Afghanistan, nell’ambito dell’operazione Isaf e come Comandante delle Forze Nato in Kosovo.

Fabrizio Curcio

Il nuovo capo della Protezione Civile, dipartimento che dipende dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e che si occupa della gestione di situazioni di crisi ed emergenza, Fabrizio Curcio, classe 1966, era già stato capo della Protezione Civile tra il 2015 e il 2107 – quando si era dimesso per ragioni personali – e dal 2019 dirigeva Casa Italia, il dipartimento del governo creato per promuovere la messa in sicurezza del paese dai rischi collegati ai disastri naturali.

Pino Lancia