fbpx

Carlo Taormina prepara
una denuncia al Governo

L'avv Carlo Taormina contro il Governo per i ritardi nelle misure anti Covid-19

 

La notizia arriva a mezzo social, come di rigore in periodo di quarantena. L’avvocato Carlo Taormina lancia lo strale attraverso Facebook e lo fa deflagrare contro Governo e classe medica, mettendo su un piatto della bilancia della giustizia il colpevole ritardo nella presa di posizione da parte loro contro il diffondersi del Covid-19.

Covid-19 I camion militari trasportano le salme fuori da BergamoSull’altro mette le oltre 6.000 vite umane, spezzate per colpa del contagio da Covid-19 poi divenuto letale. E conclude con un pensiero alla magistratura, lasciando intendere che potrebbe verificarsi un «giudizio superficiale» a causa del legame da sempre instaurato con i poteri forti.

Anche se la sua reprimenda, condita da potenziale denuncia, si conclude con un messaggio di speranza verso le Istituzioni. «Oggi sono occupato perché devo scrivere la denunzia da presentare alla Procura di Roma — afferma l’avvocato Taormina — contro questi cialtroni di governanti e questi tromboni di medici che hanno sulla coscienza 6mila morti per averci chiuso in casa con un mese di ritardo.

Il problema sarà di trovare magistrati che non siano conniventi col potere e che quindi come al solito vogliamo coprire queste gravissime responsabilità.

Vorrà dire che denunzieremo anche i magistrati che non dovessero fare il loro dovere. Da cittadini rispettosi delle istituzioni, abbiamo il dovere di fidarci e quindi di provare».

C.D.

 

 

GLI ALTRI ARTICOLI SULL’EPIDEMIA COVID-19

A gennaio il Governo sapeva già tutto del 25 marzo 2020

Tra calo del petrolio e crolle dei consumi del 24 marzo 2020

Avigan, una speranza in attesa del vaccino del 24 marzo 2020

Il Paese sta pagando gli sconsiderati tagli alla spesa del 23 marzo

Dal Palmeiras, lettera aperta agli italiani del 23 marzo 2020

Il nuovo decreto non c’è ma lo show di Conte va in onda del 22 marzo 2020

Il Prefetto chiama e l’esercito arriva del 20 marzo 2020

Più insidioso dell’isis, il virus sconvolge le nostre abitudini del 19 marzo 2020

Un decreto che non cura del 18 marzo 2020

#iorestoacasa ma c’è chi non può del 18 marzo 2020

L’amore litigarello, di questi tempi, non è bello del 18 marzo 2020

Distanti ma vicini, grazie alla Rete del 17 marzo 2020

Mentre #iorestoacasa gli altri che fanno? del 16 marzo 2020

Il virus come cortina di tornasole del paese del 15 marzo 2020

Presidente Bukele le esprimo la mia indignazione del 15 marzo 2020

Le cinque parole dell’emergenza sanitaria del 12 marzo 2020

Un decreto al giorno toglie il medico di torno del 12 marzo 2020

Decreto Conte, Pmi le altre vittime del 10 marzo 2020

#Iorestoacasa. Le misure del Decreto Conte del 10 marzo 2020

Elogio dell’autoisolamento del 8 marzo 2020

Il salto di specie del Coronavirus del 6 marzo 2020

La politica ai tempi del Coronavirus del 27 febbraio 2020

Come difendersi dal Coronavirus del 26 febbraio 2020