fbpx

L’«ingannevole» quesito
per il Sì al Governo Draghi

I Cinque Stelle al voto su Rousseau per il Sì a Draghi

 

I grillini si riscoprono ambientalisti… meglio tardi che mail! Peccato che appaia del tutto strumentale, finalizzato al raggiungimento del risultato sperato dai suoi vertici nel quesito sottoposto in data odierna agli iscritti sulla piattaforma Rousseau. Ovvero il via libera al sostegno (e alla partecipazione) dei Cinque Stelle al nascente Governo Draghi.

I Cinque Stelle al voto su Rousseau per il Sì a Draghi
Jean-Jacques Rousseau

Pensate un po’ cosa si sono inventati? Questo è il quesito «Sei d’accordo che il MoVimento sostenga un governo tecnico-politico: che preveda un super-Ministero della Transizione Ecologica e che difenda i principali risultati raggiunti dal MoVimento, con le altre forze politiche indicate dal presidente incaricato Mario Draghi?».

Dopo aver guadagnato tempo, posticipato di un giorno la consultazione sulla piattaforma Rousseau, entro le ore 18 di oggi gli iscritti al Movimento Cinque Stelle dovranno rispondere Si o No, sull’ingresso dei Pentastellati nel Governo Draghi.

Vogliamo ridere o piangere? Il «Dipartimento per la transizione ecologica e gli investimenti verdi» (Ditei), già esiste nel Ministero dell’Ambiente.

È guidato da Mariano Grillo (che non è parente del Beppe) ed ė stato creato dal Ministro Sergio Costa, ma di fatto è stato osteggiato dagli stessi grillini.

Nato da una petizione del Wwf in occasione delle politiche del 2018, raccoglieva la simpatia di quasi tutti i partiti.

Per questo la presidente dell’Associazione Ambientalista, Donatella Bianchi, ha esultato per l’ok di Draghi al ministero della Transizione Ecologica.

Così continua lo spettacolo, indegno di un paese civile, ma che vogliamo dipendiamo dagli «umori» di un comico!

Ernesta Cambiotti

IL RISULTATO

Votanti: 74.537

Sì   44.177 (59,3%) a favore del sostegno al Governo Draghi

No 30.360 (40,7%)

Com’era prevedibile hanno vinto i Sì, ma il Movimento resta spaccato.

Ormai i Grillini ci hanno fatto vedere di tutto. Trasformisti all’ennesima potenza pur di rimanere attaccati alle loro poltrone.

Una cosa è certa sono privi della loro memoria, tanto quanto la loro coerenza.