REGIONE BASILICATA

Arrestato e sospeso
il governatore Pd Pittella

 

Un’inchiesta sui concorsi truccati e le nomine pilotate nella Regione Basilicata condotta dalla Guardia di Finanza e dalla Procura di Matera ha portato all’arresto del presidente della Regione Marcello Pittella e il coinvolgimento di altre 29 persone.

Marcello Pittella, 56 anni (nella foto con Renzi), è figlio dell’ex senatore Pd Domenico Pittella e fratello di Gianni, parlamentare europeo. È stato sospeso dalla carica di presidente della Regione e collocato ai domiciliari, con l’accusa di falso e abuso di ufficio.

Dei ventinove indagati, due sono in carcere, 20 ai domiciliari e 8 con l’obbligo di dimora. I due arrestati sono i commissari delle aziende sanitarie lucane, nominati pochi mesi fa dallo stesso Pittella:  Giovanni Chiarelli alla Asp di Potenza e Pietro Quinto alla Asm di Matera.

Secondo gli inquirenti, per garantire il superamento delle prove concorsuali dei parenti e amici dei parlamentari, politici locali, professionisti e di tutti coloro che erano inserito nella «lista verde» dei raccomandati, gli indagati non esitavano a falsificare i verbali dei concorsi, gonfiare i punteggi dei candidati prescelti e consegnare in anticipo le tracce delle prove.

Lascia un commento:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: