fbpx

Meno soldati Yankee
anche in Corea del Sud?

Meno soldati americani anche in Corea del Sud

 

Meno soldati americani nel Mondo. Gli Usa potrebbero a breve rivedere al ribasso la loro presenza militare in Corea del Sud. L’intenzione di non mantenere gli attuali standard, circa 28mila uomini, è stata manifestata a margine del recente incontro tra i rispettivi ministri della Difesa.

Meno soldati americani anche in Corea del SudLo riferisce il ministero sudcoreano precisando anche che «Washington intende orientarsi verso una maggiore flessibilità nel dispiegamento internazionale delle forze in risposta al mutamento del quadro della sicurezza globale».

I due paesi hanno diffuso un comunicato congiunto a margine degli annuali colloqui tra i rispettivi capi della Difesa – il segretario Mark Esper e il ministro Suh Wook – che non includeva però l’usuale impegno a mantenere l’attuale presenza dei soldati americani nella Penisola Coreana.

Già lo scorso anno il Pentagono aveva ventilato tale possibilità anche a causa della richiesta del presidente statunitense Donald Trump agli altri paesi Nato di contribuire maggiormente al mantenimento ed al funzionamento della più longeva alleanza militare della storia.

Meno soldati americani anche in Corea del Sud?Secondo il ministero della Difesa sudcoreano, «anziché mantenere un livello di truppe prestabilito in un particolare paese, (gli Usa) puntano a un aggiustamento flessibile della presenza in base alla valutazione delle situazioni di sicurezza».

Uno dei grandi nodi del 52mo Incontro consultivo di sicurezza (Scm) che i responsabili militari di Corea del Sud e Stati Uniti hanno tenuto a Washington è stato proprio quello relativo al rinnovo dell’accordo per la condivisione dei costi di stazionamento delle Forze Usa in Corea del Sud, e il trasferimento alla Corea del Sud del comando delle operazioni congiunte nella Penisola coreana in tempo di guerra.

I due paesi alleati sono impegnati dallo scorso anno in un braccio di ferro per la riscrittura dello Special Measures Agreement (Sma), che detta i rispettivi obblighi in relazione ai costi di stazionamento del contingente di soldati americani nella Penisola Coreana. La richiesta degli Stati Uniti di un significativo aumento del contributo da parte di Seul ha portato ad uno stallo negoziale.

Fabrizio Di Ernesto

 

 

L’ATTIVISMO PREELETTORE USA IN GIRO PER IL MONDO

Washington arma Taiwan con 151 missili del 22 ottobre 2020

Trump vuole un accordo con Putin sul nucleare del 13 ottobre 2020

Trump si rafforza con la «pace di Abramo» del 16 settembre 2020

Il contentino di Trump ai «gentili» del 29 gennaio 2020