Skip to content

BRASILE

Sequestrati a ex ministro
contanti per 13 milioni di euro

Nei giorni scorsi la polizia federale brasiliana ha compiuto a Salvador del Bahia il più grande sequestro in denaro del Paese. Nell’appartamento in cui sta scontando gli arresti domiciliari l’ex ministro Geddel Vieira Lima gli uomini della polizia hanno trovato una somma pari a 42,6 milioni reais (l’equivalente di 11,4 milioni di euro) e 2,7 milioni di dollari (pari a circa 2,3 milioni di euro).

L’uomo, che è stato ministro del governo del presidente Michel Temer, è già stato incriminato per aver ostacolato la Giustizia in indagini inerenti presunte deviazioni di fondi pubblici della banca statale brasiliana Caixa Económica Federal, reato per il quale sta scontando una pena agli arresti domiciliari.

La polizia federale ha spiegato che l’ex ministro utilizzava l’appartamento come una sorta di bunker dove nascondere il denaro contante. Gli uomini della polizia sono arrivati a compiere questo sequestro in seguito alle informazioni raccolte nelle indagini dell’operazione Cui Bono, che è una ramificazione del più noto scandalo Lava Jato, il «mani pulite» brasiliano. Il denaro sequestrato verrà trasportato in banca dove sarà contabilizzato e depositato in un conto apposito.

Lascia un commento