fbpx
BRASILE

Colpito da un proiettile
nella pancia della mamma

 

Una donna di 29 anni, Claudineia dos Santos Melo, incinta al nono mese, è stata colpita domenica da una bala perdida, un proiettile vagante. E’ accaduto alla periferia di Rio de Janeiro, a Duque de Caixas, nella Baixada Fluminense, mentre era in corso un conflitto a fuoco tra narcotrafficanti e polizia. Un’eventualità purtroppo relativamente frequente.

La terribile particolarità dell’evento è che il proiettile è entrato nella pancia della mamma e ha raggiunto il nascituro. Il piccolo Arthur è stato fatto nascere con un cesareo di urgenza ma è stato subito chiaro ai medici che aveva subito gravissimi danni. Colpito al polmone e alla colonna vertebrale, è venuto al mondo paraplegico, a causa di frammenti ossei finiti nel midollo osseo, e con una grave emorragia. Anche lo stato di salute della mamma è grave.

Claudinea è una commessa che vive in una favela denominata Lixão, letteralmente «Discarica». Quando è stata colpita si stava recando a fare la spesa insieme al marito. La Polizia Civile è certa che il colpo sia partito dai narcotrafficanti e sta indagando per cercare di individuare i colpevoli.

Lascia un commento