fbpx

Monopattini elettrici in città,
comodi ma pericolosi

Monopattini elettrici in città, comodi ma pericolosi

 

Monopattini elettrici sotto osservazione. L’ennesimo incidente mortale, ultimo in ordine di tempo, quello di un 34 enne nigeriano.

Monopattini elettrici in città, comodi ma pericolosiÈ morto sul colpo dopo lo scontro con una Mini One guidata da un ragazzo italiano 19 enne nella notte tra l’8 ed il 9 settembre in via Chiana nel quartiere Trieste a Roma.

Salgono a 6 i morti dall’inizio del 2021 e temiamo, se non verranno al più presto varate delle nuove norme per la messa in sicurezza, che la lista non si fermerà qui.

Lista che quest’anno si è aperta il 9 febbraio nel quartiere di Marassi a Genova. Un donna di 34 anni lascia marito e figli. A nulla è servito il casco a causa del violento scontro con un mezzo pesante.

23 giugno, via di Castel Porziano, infernetto, quartiere di Ostia, Roma. Un 52enne cade dal monopattino elettrico e muore per trauma cranico, non indossava il casco.

29 luglio, via Gregorio VII, Roma, nuovo incidente. Alexander 27 anni di origine filippina morirà dopo 3 settimane di coma il 19 agosto.

9 agosto, via Don Minzoni, Firenze. Rimane sull’asfalto un 27enne dello Sri Lanka ancora una volta senza casco, ancora una volta per un grave trauma cranico.

30 agosto, ingresso del parco Gramsci, Sesto San Giovanni, Milano. Fabio Mosca, 13 anni, prova sulla pista ciclabile il monopattino di un amico senza casco, cade, batte la testa e muore poco dopo in ospedale.

I troppi gli incidenti dall’inizio dell’anno, riapre il dibattito sui nuovi mezzi di micromobilità, il cui uso è stato favorito dagli incentivi statali per fornire un mezzo di trasporto alternativo ai mezzi pubblici diventati purtroppo pericolosi in tempi di pandemia.

Il rischio per i cittadini è però quello di dover utilizzare mezzi di trasporto alternativi altrettanto pericolosi se non si provvede subito ad introdurre misure più restrittive sul loro utilizzo. Ma vediamo quali sono le leggi attuali in materia.

Insufficienti le attuali regole

I monopattini elettrici possono essere guidati da chi ha compiuto 14 anni. Il casco è obbligatorio solo dai 14 ai 18 anni. Non è richiesta l’assicurazione e nemmeno patentino. Dal 2020 infatti i monopattini sono stati equiparati alle biciclette ed il patentino non è necessario.

La Confederazione italiana delle scuole guida (Confarca) per la guida del monopattini elettrici richiede, invece, l’introduzione del patentino che sarà conseguito anche dai minorenni dopo 4 ore di formazione.

Si richiede inoltre da più parti l’obbligo del casco anche per i maggiorenni. Come abbiamo visto infatti la maggior parte delle morti avviene proprio per trauma cranico.

Ma gli incidenti mortali sono in realtà ben pochi rispetto agli innumerevoli incidenti che avvengono ogni giorno sul nuovo mezzo di locomozione e ciò rende necessario dunque anche l’ introduzione dell’obbligo assicurativo.

Per monitorare la situazione Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale (Asaps) ha istituito da tempo un proprio «Osservatorio Monopattino»

La futura legge che introdurrà queste nuove norme per la messa in sicurezza dei conducenti è già sul tavolo da lavoro. Speriamo solo che nell’attesa la triste lista dei morti non sia destinata ad aumentare.

Angela Alizzi