IL PREMIO STREGA A SCURATI

Vince M.
Il figlio del Secolo

 

Con il primo volume del suo romanzo storico sul Duce, Antonio Scurati si è aggiudicato il Premio Strega, il riconoscimento letterario italiano più prestigioso. «M. Il figlio del secolo», edito da Bompiani ha staccato ampiamente gli altri quattro finalisti.

«La vittoria al premio Strega – ha dichiarato un contentissimo Scurati – significa gioia, è il riconoscimento di un lavoro fatto. Per me la grande gioia è il pensiero che, da domani, grazie alla fascetta dello Strega, altre migliaia e migliaia di italiani leggeranno questo libro e impareranno a conoscere soprattutto cosa è stato il Fascismo».

Nel ricevere il premio lo scrittore e giornalista ha confermato di essere già al lavoro da tempo al secondo volume della trilogia su Mussolini che racconterà gli anni del regime e ha anticipato che «è quasi sicuro» che si farà una serie televisiva prodotta da Wildeside.

Nel commentare l’assegnazione dello Strega, il «Secolo d’Italia» che aveva per primo pronosticato la vittoria di Scurati chiarisce che l’autore più che ispirarsi ai lavori di Gianpaolo Pansa o di Giorgio Pisanò si basa sulla lettura attenta dell’«Opera omnia di Benito Mussolini» di Duilio Susmel, scrittore fiumano, autore insieme a Giorgio Pini di una biografia del Duce in quattro volumi e alla pubblicistica antifascista.

Pino Lancia

Lascia un commento