ONDINA VALLA A BERLINO 1936

La prima italiana
medaglia olimpica

[KGVID]https://www.edicolaweb.tv/wp-content/uploads/2017/08/Ondina-Valla.mp4[/KGVID]

Il 6 agosto 1936 la ventenne bolognese Ondina Valla vinceva la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Berlino negli 80 metri ostacoli. Era la prima donna italiana ad aggiudicarsi un oro olimpico.
Trebisonda Valla, detta «Ondina» (1916-2006), talento assoluto della corsa a ostacoli sin dai 13 anni, si era qualificata per la finale con il record del mondo a 11”6. La gara fu tesa e combattuta fino al fotofinish. In quattro fecero segnare il tempo manuale di 11”7: la Valla che vinse, la tedesca Anni Steuer che arrivò seconda e la canadese Elizabeth Taylor terza.
Quando vidi per la prima volta Olimpia, il film sui Giochi di Berlino, capolavoro della regista Leni Riefenstahl, oltre la splendida introduzione che ricollegava i moderni giochi alla Grecia classica, più di tutti gli altri momenti immortalati dalla macchina da presa, mi colpirono due cose: l’esultanza dei tifosi della varie nazioni, in gran parte militari o funzionari governativi, e la premiazione degli 80 metri ad ostacoli. Indimenticabile è l’immagine di Ondina Valla che, cinta della corona di alloro, rende omaggio al Tricolore.

Senza voler affrontare il tema dello sviluppo dello sport in Italia negli anni Trenta, sia maschile ma soprattutto femminile, per il quale rimandiamo i lettori interessati al libro di Enrico Landoni, Gli atleti del Duce. La politica sportiva del Fascismo 1919-1939 (Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2016), riproponiamo qui la storica sequenza (purtroppo sporcata da una superflua aggiunta di colonna sonora).

Vincenzo Fratta

1 commento

  1. […] Ondina Valla in una garaph. Edicolaweb.it […]

Lascia un commento