fbpx

Davi Kopenawa racconta
il popolo Yanomami

Nel film L'ultima Foresta Davi Kopenawa racconta il dramma degli indios dell'Amazzonia

 

Nell’ambito del Festival Internazionale di Documentari É tudo verdade sarà trasmesso il 18 aprile il film A Última Floresta (L’ultima Foresta) basato sulle riflessioni di Davi Kopenawa, sciamano del popolo Yanomami e portavoce della cultura ancestrale della foresta dell’Amazzonia brasiliana.

Nel film L'ultima Foresta Davi Kopenawa racconta il dramma degli indios dell'AmazzoniaPer il secondo anno consecutivo in streaming a causa della pandemia di Covid, il Festival andrà in onda dall’8 al 18 aprile, su tre piattaforme (LookeSpcime Play, Em casa com Sesc) e su Canal Brasil.

In questa 26a edizione saranno in concorso 69 film di breve, media o lunga durata, che affrontano tematiche politiche, sociali, ambientali, musicali. Oltre naturalmente al tema della pandemia che sta colpendo il Brasile in maniera particolarmente dura.

Alcuni film saranno trasmessi una sola volta mentre altri saranno disponibili per 24 ore, secondo quanto indicato nel programma del Festival. I titoli premianti concorreranno agli Oscar 2022.

«La caduta del Cielo» e «L’ultima Foresta»

Pezzo forte della rassegna sarà A Última Floresta il documentario sul popolo Yanomami del regista Luiz Bolognesi, ancora inedito in Brasile.

Vincitore del premio AbraCine, L’ultima Foresta chiuderà la rassegna il 18 aprile alle ore 19 (le 24 in Italia). Per vederlo occorrerà accedere al sito di É tudo verdade che sarà in collegamento con la piattaforma Looke.

Il libro di Davi Kopenawa La caduta del Cielo, edito in Italia da NottetempoSi tratta di una grande occasione in quanto il regista della pellicola è un ex-Paje (sciamano) mentre la sceneggiatura è del capo Yanomami Davi Kopenawa, autore del libro La caduta del Cielo. Il volume, scritto insieme all’antropologo Bruce Albert, è edito in Italia dalle edizioni Nottetempo.

Ne A Última Floresta, Davi Kopenawa, tenta di mantenere vivi gli spiriti della foresta e le tradizioni del suo popolo, mentre la morte aleggia sul suo isolato villaggio amazzonico, nello Stato di Rondônia. Con i garimpeiros (cercatori d’oro) che invadono le loro terre, devastando l’ambiente e trasmettendo malattie alla comunità indifesa.

Precederà la proiezione del film, alle ore 17 (le 22 in Italia), la cerimonia di chiusura di É Tudo Verdade con la proclamazione dei vincitori.

Dopo il festival brasiliano, L’ultima Foresta parteciperà dal 15 al 25 aprile alla 51a edizione dell’importante festival svizzero Visions du Réel.

Dal 29 aprile al 9 maggio il regista accompagnato da una rappresentanza di indios Yanomami volerà in Canada, a Toronto, dove parteciperà a Seleção Oficial do HotDocs 2021, il più importante festival di documentari dell’America del Nord.

Vincenzo Fratta

 

 

 

LA CADUTA DEL CIELO

Davi Kopenawa parla del 25 novembre 2018