Categoria: In Italia

La triste storia
di Nocciolino

  Nocciolino è un mix maremmano di 11 anni, tutti vissuti a Norcia, fino a pochi giorni fa. Nel 2013 il suo proprietario muore lasciando tutti i suoi averi, Nocciolino compreso, all’Associazione Emergency Onlus. Agli eredi universali si sa, viene trasferito tutto, anche le «rogne», ma Nocciolino non si fa avvicinare, è diffidente, viene lasciato

Tra i detenuti malati
non c’è solo Dell’Utri

  Bene la scarcerazione di Marcello Dell’Utri, da tempo gravemente malato, con la concessione dei domiciliari. Ma quanti altri detenuti sono nelle sue stesse precarie condizioni. Magari, come lui, non sono socialmente pericolosi ma rimangono in cella senza poter ricevere una migliore assistenza sanitaria che in quei luoghi è di certo complicato avere, pur essendo

Introdotta anche in Italia
la pistola elettrica

  La pistola elettrica, il Taser, entra ufficialmente a far parte dell’arsenale a disposizione delle forze dell’ordine italiane: Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza. Dopo un iter partito nel 2014, il 4 luglio è stato firmato il decreto che dà il via alla sperimentazione dell’arma. Il suo utilizzo sarà sperimentale 11

Siamo veramente
sulla giusta strada?

  Quando si parte dal lavoro dipendente, vuol dire che non si è capito il «verso». Non che i dipendenti non siano importanti, anzi. Ma dipendenti esistono se c’è un tessuto economico e produttivo e che lo stesso funzioni. In Italia, nonostante i proclami, nonostante i messaggi, c’è una depressione infinita. Le imprese «boccheggiano», stanno

Cresce il business
del randagismo

  Il randagismo è un business. La ‘ndrangheta non si è di certo persa questa opportunità. Ma le prove dell’interesse della criminalità organizzata per i soldi che stanno dietro ai cani abbandonati sono molteplici e palesi da tempo. Se ci fosse stato bisogno di conferme, parlano gli arresti compiuti in questi giorni a Reggio Calabria

Sport in lutto
per la morte di Noemi

  Un grave lutto ha colpito il nuoto sincronizzato. È morta ieri in un incidente con il motorino Noemi Carrozza, promessa del nuoto azzurro. La ventenne nuotatrice nel primo pomeriggio di ieri stava circolando con il proprio ciclomotore quando ha perso il controllo del mezzo ed è stata sbalzata di sella finendo sull’asfalto. Per la

Colpito il cuore pulsante
dei Grillini romani

  L’inchiesta per la corruzione sullo stadio della Roma colpisce in pieno il cuore del Movimento Pentastellato. Indagato il Capogruppo in consiglio comunale a Roma Paolo Ferrero, il quale ha annunciato sul social che si auto sospenderà dall’attività politica. Nella lista della Procura figura anche il nome di Luca Lanzalone, nominato dalla Raggi alla presidenza

Morto il 29enne
investito dai Rom

  È stata dichiarata la morte cerebrale di Duccio Dini, il 29enne investito da una delle auto coinvolte in un inseguimento tra quattro uomini di etnia rom in via Canova a Firenze. Il ragazzo, fermo al semaforo in sella al suo scooter, era stato travolto da due auto, guidate da rom che si stavano inseguendo

Ribadito il divieto
dei collari elettrici

  Un’altra condanna per l’uso del collare elettrico sugli animali. L’ha emessa il Gip di Perugia che partendo da una pena base di quattro mesi di reclusione e 6mila euro di multa ha applicato al trasgressore, in forza del rito abbreviato, una multa di 3mila euro e 1 mese e 24 giorni di reclusione. La

Non per razzismo
ma per capitalismo senza limiti

  Il razzismo, con l’assassinio del povero maliano Soumaila Sacko in Calabria, c’entra poco o niente. C’entra, invece, il forte conflitto sociale fra capitale e lavoro, difficilmente gestibile quando lo Stato è assente, come in molte realtà del Mezzogiorno, e quando il sindacato è indebolito perché attaccato su vari fronti. Nel pieno del terzo millennio

La stagione venatoria
come un incubo

  Caccia è una parola negativa, che spaventa, racchiude il concetto di vittima e aguzzino… un tempo l’uomo cacciava per procurarsi il cibo o per difendersi in un mondo ostile, laddove non esistevano altri mezzi. Nelle nostre tradizioni rurali, il fine era lo stesso. I vecchi cacciatori, avevano rispetto per la natura, che gli dava

Che figuraccia lo stop
al Giro d’Italia!

  La 21esima ed ultima tappa del Giro d’Italia 2018, consistente in un circuito realizzato per le strade della Città Eterna, è stata fermata a sette giri dal termine: Ciò vuol dire che il percorso programmato originariamente è stato coperto per intero, ma gli ultimi passaggi non sono stati conteggiati per il calcolo della classifica