Categoria: In Italia

Regole e disciplina come base
degli sport di combattimento

  Con Salvatore Grasso, neo presidente del settore Sport dell’Ente Sportivo Sociale Europeo (Esse), proseguiamo l’approfondimento sulla pratica delle arti marziali che abbiamo iniziato con l’intervista al presidente di Esse Sante Blasi. Dopo che i media nazionali hanno puntato il dito su queste pratiche sportive, associandole impropriamente al brutale omicidio del giovane Willy Monteiro avvenuto

Cacciatori come Rambo,
irrispettosi delle distanze

  Un sabato pomeriggio nell’entroterra di Gubbio. Per qualcuno una bella giornata per qualcuno un incubo… Iniziamo dai meno fortunati, anzi dall’attore principale di un dramma moderno: un leprotto. Il luogo un campo di granoturco, la città non è difficile da indovinare. Il leprotto scorrazza felice in un sabato pomeriggio, ma il poverino non sa

Intervista a Sante Blasi, presidente dell'Ente Sportivo Esse

Le arti marziali
come antidoto al bullismo

    Dopo il brutale omicidio del giovane di Willy Montero a Colleferro i media nazionale hanno puntato il dito sulle arti marziali, travisando completamente lo spirito che è alla base di queste pratiche sportive. Carmine D’Urso ne ha parlato con Sante Blasi, presidente dell’Ente Sportivo Sociale Europeo (Esse), una rete associativa del Terzo Settore.

I Governatori aprono gli stadi,
retromarcia del Governo

  I presidenti delle Regioni costringono il Governo a fare marcia indietro e consentire l’accesso agli stadi di mille tifosi ad impianto. Stadi aperti in Serie A a cominciare dalle partite di domenica della prima giornata del Campionato. Nonostante le pressanti richieste del presidente della Lega Calcio Paolo Dal Pino e dell’Ad Luigi De Siervo

Il terreno fertile
del male

  Gli omicidi, a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro, di Willy Monteiro e padre Roberto Malgesini, non possono che farci riflettere, oggi più che mai, sulla lotta sempre accesa tra il Bene e il Male. Il Male, la derivazione demoniaca sulla terra che ammalia e corrompe gli uomini da sempre. E l’uomo si sa

Una conferma della cattiva
gestione degli orsi trentini

  In Trentino hanno catturato per la terza volta l’orso M49 che per le sue due incredibili fughe dal recinto del Casteller, si è conquistato il soprannome di Papillon. Avanziamo i nostri dubbi sui possibili maltrattamenti e sull’evidente incompatibilità etologica dei trattamenti subiti e della stabulazione dell’orso Papillon al Casteller. Vien da dire una vera

Vite Strappate, presentazione ad Anguillara

La presentazione
di «Vite strappate»

  Il video integrale della presentazione del libro di Antonella Betti «Vite strappate in Italia dagli anni ’70 ad oggi» che si è svolta giovedì 3 settembre ad Anguillara nella sala dell’hotel Massimino. Nella foto la senatrice Paola Binetti, che ha curato l’introduzione del volume, l’autrice Antonella Betti e il giornalista Rai Fabrizio de Jorio,

Era proprio necessaria
la riapertura anticipata?

  Dai primi giorni di settembre, per accontentare i cacciatori, in crisi di «astinenza», è ripresa la caccia in molte Regioni – salvo laddove il Tar, accogliendo i ricorsi delle associazioni Ambientaliste e di Protezione Animale, l’abbia sospesa. Si tratta di un anticipo della stagione venatoria, limitata nelle modalità e nelle specie cacciabili. In natura

Insofferenti alla quarantena
mordono gli agenti del Celio

  Aumentano nel nostro paese i problemi legati ad immigrazione e Covid-19. Venerdì 28 sera al Policlinico militare del Celio tre nigeriani hanno scatenato il panico nel reparto emergenza Covid-19. Si tratta di un uomo di 35 anni e due donne di 25 e 27, trasferiti da poco dal centro di accoglienza di Rocca di

Tra i «guardoni» col telefonino
spunta un soccorritore

  Cosa siamo diventati? È la domanda che si pone il Sindaco di Crema, Stefania Bonaldi, dopo aver pubblicato nella sua pagina Facebook il racconto dell’unico soccorritore di una donna che ieri si è data fuoco in un campo di fronte a un ristorante nel quartiere Ombriano. È un passante a cercare di spegnere le

Mentre Papillon è in fuga
buone nuove per Gaia

  Il problema degli orsi in Trentino continua a fare notizia. L’orsa JJ4 o meglio Gaia, è stata nuovamente «assolta» dal Tar di Trento perché quanto accaduto sul monte Peller «non è imputabile al comportamento problematico di un singolo orso, bensì a un più ampio problema di gestione della convivenza con l’uomo». Quindi, per ora, e

La città ostaggio
di spacciatori africani

  Dosi di droga nascoste nei telai delle biciclette con cui si spostano per la città. ma anche sotto le panchine, nei contatori, nelle lavanderie a gettoni. Accade da anni a Firenze, in pieno centro, e la gente non ce la fa più a sopportare la città ostaggio degli spacciatori africani. Ogni giorno scattano risse