Autore: Vincenzo Fratta

Machado de Assis contro
lo scientismo ottocentesco

  Joaquim Maria Machado de Assis (1839-1908) è il più importante romanziere brasiliano dell’Ottocento, che molti critici considerano il più grande di sempre. Il valore atemporale della sua opera lo fa inserire certamente fra i cento maggiori scrittori della letteratura mondiale. I suoi principali romanzi «Memorie postume di Brás Cubas» (1881), «Quincas Borba» (1892) e

In attesa delle pecore
arrivano i vitigni

  L’amministrazione comunale a Cinque Stelle ha fatto collocare a largo Argentina due coppie di vasi che contengono reticolati di foglie di vite, le piante da cui nasce l’uva. Secondo l’assessore all’Ambiente Giuseppina Montanari gli archi di vitigni farebbero ombra, riqualificherebbero le aree pedonali e sarebbero addirittura da intendersi come «un omaggio al culto del

Quel panino
da mangiare in piedi

  Di tanto in tanto durante una giornata lavorativa mi capita di non avere tempo sufficiente per un pranzo e di ricorrere così a Panepiù Bistrot, una piccola paninoteca di circa 10 metri quadrati in largo Argentina che offre un’ampia scelta di ottime baguette ripiene. Si possono portar via o consumare sul posto, se si

1946: Guai
ai vinti!

  Non c’è settimana che sui maggiori organi di stampa e nelle librerie compaiano, articoli, ricostruzioni o saggi riguardanti qualche episodio della Seconda guerra mondiale dove l’esercito tedesco o, come più genericamente «i nazisti», non si siano macchiati di orrori, atrocità o violenze. A settantatre anni dal suo termine, la più grande tragedia della storia

Crollano le roccaforti
della sinistra

Il crollo delle amministrazioni a guida Partito Democratico mascherato al primo turno si è manifestato in tutta la sua portata nei ballottaggi di domenica. Cadono tre roccaforti rosse della Toscana che saranno guidate da sindaci del Centrodestra a trazione leghista: Siena da Luigi De Mossi, Pisa da Michele Conti e Massa da Francesco Pensieri. Ma

Cominciato male
finito peggio

  Quando domenica pomeriggio Giuseppe Conte che era salito al Quirinale per sciogliere la riserva a formare il nuovo Governo, si è visto negare dal Presidente della Repubblica Sergio Matterella il via libera per Paolo Savona Ministro dell’Economia, non ha avuto altra scelta che rinunciare all’incarico. Così dopo più di ottanta giorni dalle elezioni del

Silvio Berlusconi
torna Cavaliere

  Il Tribunale di Sorveglianza di Milano, riunito in camera di Consiglio, ha accolto venerdì l’istanza di «riabilitazione» presentata allo scadere del termine di tre anni previsto dalla Legge, dai legali all’ex presidente del Consiglio. La decisione cancella tutti gli effetti della condanna che Silvio Berlusconi aveva subito nel processo sui diritti tv Mediaset e,

Aperta la stazione
a lungo attesa

  Con molti anni di ritardo e un notevole aumento sui costi preventivati la Metro C arriva a San Giovanni, incrociando finalmente la linea A. Lo scambio permetterà agli utenti provenienti dal quadrante orientale della città e dalle sue lontane periferie di raggiungere il centro della città. Con un unico biglietto e un notevole risparmio

Un bus dell’Atac
prende fuoco e scoppia

  Momenti di panico stamane in via del Tritone nel centro di Roma. Intorno alle 10 un bus della linea 63 dell’Atac ha preso fuoco e poi esploso all’altezza degli uffici della Presidenza del Consiglio che ospitano il ministero per gli Affari Regionali. Per permettere le operazioni di spegnimento la strada è stata chiusa al

Meglio ridare
la parola agli elettori

  Domenica 29 aprile è stata una giornata importante per la politica italiana. Due gli accadimenti, diversi fra loro, ma entrambi destinati ad avere ripercussioni per la formazione del nuovo Governo. In Friuli Venezia Giulia si sono svolte le elezioni regionali che hanno materializzato il successo annunciato del Centrodestra, che si aggiunge alla recente vittoria

L’Italia tenta di salvare
il piccolo Alfie

  Il giudice dell’Alta Corte Britannica ha ordinato di staccare la spina ad Anthony Hayden, due anni a maggio, così come aveva fatto lo scorso anno con il piccolo Charlie Gard. Il tragico copione sembra ripetersi: i genitori Kate James e Tom Evans (nella foto) si erano opposti invano alla decisione dei medici dell’Alder Hay

Rimosso il manifesto
della onlus Provita

  Per i quantantanni della legge 140 che il 22 maggio 1978 ha introdotto l’aborto in Italia, l’onlus Provita aveva fatto affiggere a Roma un grande manifesto 7×11 su un palazzo di via Gregorio VII nel quartiere Aurelio. Dopo le proteste della sinistra abortista il Comune a guida Cinque Stelle si è affrettato a farlo