fbpx Skip to content

Governo sulla graticola
per l’emergenza Ilva

Di Lino Rialti / 11 Novembre 2019 /

  Ma che senso ha continuare a foraggiare un’azienda decotta e che oramai nessuno vuole solo per tirare a campare? Parliamo dell’ex-Ilva di Taranto. Scudo penale sì o scudo no, questo non è il vero problema. Arcelor-Mittal voleva una scusa che gli è stata prontamente presentata e poi il resto è fuffa… Il vero vulnus sono…

Read More

Quella sorpresa
e quella gioia incontenibile

Di Lino Rialti / 9 Novembre 2019 /

  Sono passati trent’anni dalla caduta del muro di Berlino. Era, infatti, il 9 novembre del 1989 quando, increduli ed impreparati potemmo assistere alle immagini di quello che aveva rappresentato la scissione, la divisione, del mondo in due blocchi. Seguimmo, trenta anni fa esatti, con trepidazione e curiosità, quello che succedeva in Germania. Potemmo cominciare…

Read More

Svelato il segreto
dei pomodori viola

Di Lino Rialti / 8 Novembre 2019 /

  I pomodori in origine erano viola come le melanzane. Il colore rosso che siamo abituati a vedere e che ci aiuta a riconoscere il frutto maturo è stato causato da una modificazione genetica spontanea. Questo è l’interessante risultato, al quale sono giunte due distinte ricerche scientifiche, condotte contemporaneamente in Italia nel PlantLab dell’Istituto di…

Read More

Alvin è tornato
dall’inferno dell’Isis

Di Lino Rialti / 8 Novembre 2019 /

  Alvin è finalmente tornato a casa. E finalmente si è potuto riappropriare del suo nome. La madre, convertita all’Isis, dopo averlo rapito, portandolo con se in Siria, lo aveva anche privato del suo vero nome cambiandolo in Yussuf. Il bambino, di origine albanese ma che viveva in Italia, ha ora undici anni. Era il…

Read More

Nasce il quarto produttore
mondiale di auto

Di Lino Rialti / 31 Ottobre 2019 /

  Il senatore del Regno d’Italia Giovanni Agnelli, con il quasi coetaneo Walter Chrysler sarebbero sicuramente felici della notizia del giorno. È stato annunciato il matrimonio tra la loro nipotina Fca, il colosso globale dell’auto, col cuore italiano, creato dalla mente fervida del compianto Sergio Marchionne, e la casa del leone, la Peugeot, anzi con…

Read More

Gesti quotidiani per frenare
le emissioni di CO2

Di Lino Rialti / 29 Ottobre 2019 /

  Non esistono più le mezze stagioni. Anzi non esistono più le stagioni come le eravamo abituati a conoscere. Insomma siamo già dentro il cosiddetto «cambiamento climatico». Ma non dobbiamo gettare la spugna. Non dobbiamo scoraggiarci. Molto ancora si può, anzi si deve fare. Lo dobbiamo per quel senso di altruità che caratterizza il lato…

Read More

L’Umbria
si sveglia Blu

Di Lino Rialti / 28 Ottobre 2019 /

  Una vera disfatta di Barletta. Come nel 1503 che vide la vittoria degli italiani sui francesi, così il 2019 vede la vittoria netta del centro-destra in Umbria. Una sconfitta netta quella subita dalla coalizione rosso-gialla. L’Umbria vira al colore blu della nuova presidente Donatella Tesei che con il 57,4%, prende la Regione Umbria sbaragliando…

Read More

Piccoli Andreotti
crescono, forse

Di Lino Rialti / 21 Ottobre 2019 /

Della grandeur del leader di Italia Viva Matteo Renzi, si sapeva da un pezzo. Ma forse stavolta ha passato il segno! Sembra in preda a smanie irrefrenabili che lo portano, anche oltre il normale, «normale» al quale ci ha abituati, a smorfie e stridenti sibilii di lingua. Deve esser agitatissimo in questo periodo. D’altronde ha…

Read More

Nasce in piazza
la Coalizione degli Italiani

Di Lino Rialti / 20 Ottobre 2019 /

  L’italiano è osservatore. Da sempre ha sviluppato il gusto per il bello, siamo da sempre conosciuti come creatori, fruitori ed anche depositari della cultura e dell’arte. Insomma, magari non siamo i primi a spaccarci la schiena se possiamo evitarlo, ma sicuramente in quanto ad inventiva, creatività, coraggio, osservazione e spirito critico non dobbiamo, di…

Read More

Erdogan non si ferma
e minaccia l’Europa

Di Lino Rialti / 11 Ottobre 2019 /

  E alla fine, che guerra sia! Tra chi balbetta, chi ci ripensa, chi condanna e chi sta a guardare, il terzo (o quarto) gode. È Recep Tayyip Erdogan. Non vedeva l’ora di mettere le mani su quella striscia di terra, anche a costo di sterminare i curdi, tutti i curdi, un popolo che lui,…

Read More