Una taglia Usa
sul presidente Maduro

Di Fabrizio Di Ernesto / 30 Marzo 2020 /

  Continua lo scontro a distanza tra Usa e Venezuela, con il presidente Nicolas Maduro ed i suoi più stretti collaboratori accusati da Washington di essere a capo di un vero e proprio cartello della droga, con l’istituzione di una taglia di 15 milioni di dollari sul capo del primo mandatario di Caracas. Sebbene gli…

Read More

Primo missile ipersonico
a Stelle e Strisce

Di Fabrizio Di Ernesto / 23 Marzo 2020 /

  Le armi ipersoniche sono il futuro della difesa, e così dopo la Russia anche gli Stati Uniti hanno testato con successo la prima testata di questo tipo che, secondo il Pentagono, avrà un ruolo importante nel futuro sviluppo di questo tipo di tecnologia. Il test è stato condotto dalla Marina Usa, che ha anche…

Read More

Il Covid-19 tiene lontani
gli elettori dalle urne

Di Fabrizio Di Ernesto / 17 Marzo 2020 /

  Le elezioni amministrative francesi di domenica sono risultate fortemente condizionate dall’epidemia di Covid-19, dalla quale Oltralpe si credevano immuni e pronti ad ironizzare su quanto stava accadendo in Italia. L’emergenza sanitaria ha infatti spinto più di un francese su due a rimane a casa, con il risultato che ha votato solo il 44,5% dei…

Read More

Erdogan torna
a sfidare l’Europa

Di Fabrizio Di Ernesto / 10 Marzo 2020 /

  Sul tema dei migranti l’Unione europea continua ad essere ostaggio dei ricatti del capo di stato turco Recep Tayyip Erdogan. Questo in sintesi l’esito dell’incontro avvenuto ieri, lunedì 9 marzo a Bruxelles, a dieci giorni dalla decisione di Ankara di aprire le frontiere con l’Europa. A Bruxelles il leader turco ha incontrato il presidente…

Read More

Da Erdogan bombe sulla Siria
e migranti verso l’Europa

Di Fabrizio Di Ernesto / 2 Marzo 2020 /

  Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha di fatto portato il suo paese in guerra aprendo due fronti: ad est contro la Siria e ad ovest con l’Europa; e se verso il vecchio continente ha lanciato la bomba dei migranti molto più nocive e pericolose le armi utilizzate in territorio siriano. Riconquistata Aleppo il…

Read More

Nelle urne vince l’astensione,
seguono i conservatori

Di Fabrizio Di Ernesto / 24 Febbraio 2020 /

  Astensione, questo il vero vincitore delle elezioni parlamentari in Iran che hanno visto rimanere a casa circa il 60% degli aventi diritto. Mai nella Repubblica islamica si era registrato un tasso di votanti così basso. Diversi i motivi che spiegano i motivi di questi numeri: in primis la paura per il corona virus, nel…

Read More

Dopo nove anni
Aleppo torna libera

Di Fabrizio Di Ernesto / 19 Febbraio 2020 /

  Dopo quasi nove anni di guerra Aleppo è stata liberata e la Siria è sempre più vicina al ritorno alla normalità precedente alla guerra ed all’avanzata dei fondamentalisti islamici sunniti. Martedì 18 febbraio è infatti stato riaperto l’ultimo tratto rimasto chiuso dell’autostrada Damasco-Aleppo ed ha ripreso a funzionare anche l’aeroporto cittadino della metropoli della…

Read More

Un lavoro ad alto rischio
senza assicurazione Inail

Di Fabrizio Di Ernesto / 12 Febbraio 2020 /

  La legge italiana stabilisce che l’assicurazione Inail è obbligatoria per tutti i datori di lavoro che occupano lavoratori dipendenti in attività che la legge identifica come rischiose. Per coloro che non adempiono a tale obbligo o presentano domanda di iscrizione non contestualmente all’inizio dell’attività sono previste sanzioni civili. Può sembrare assurdo ma da questo…

Read More

La politica dei due forni
di Erdogan

Di Fabrizio Di Ernesto / 5 Febbraio 2020 /

  Non serve uno scontro diretto con la Russia, ma occorre che la Siria fermi la propria offensiva nella regione nord-occidentale di Idlib. Lo ha dichiarato il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, di ritorno da una visita giornaliera in Ucraina durante il quale ha commentato anche lo scontro a fuoco avvenuto lunedì tra i…

Read More

Il contentino di Trump
ai «gentili»

Di Fabrizio Di Ernesto / 29 Gennaio 2020 /

  Anno elettorale negli Usa e Donald Trump a sorpresa si gioca il jolly della «questione palestinese» aprendo alla soluzione dei due Stati, anche se con Gerusalemme capitale indivisa ed indivisibile di Israele. Da sempre vicino alla comunità ebraica, tra i suoi primi atti in politica estera il riconoscimento di Gerusalemme quale capitale dello stato…

Read More