fbpx

L’obiettivo del Governo
è l’eliminazione del contante

  La limitazione all’uso del contante come lotta all’evasione è un’altra delle «favolette» raccontate agli italiani. Attualmente sono consentiti pagamenti e transazioni in contanti fino a 2999,99 Euro. Con la legge di stabilità questa cifra arriverà a 1999,99 Euro dal 1 luglio 2020, per passare a 999,99 Euro nel 2022. La limitazione troverebbe la sua ratio nella

Maria Leonarda Milone Goffredo Una famiglia di Apricena

Una famiglia
di Apricena

  Nella sua video rubrica di recensioni il professor Antonio Saccà ci parla del libro di Maria Leonarda Milone Goffredo Una famiglia di Apricena edito da Albatros.

Dopo le sei pagine di Berlino
servono i fatti

  Conclusasi in modo soddisfacente, almeno a parole, la Conferenza di Berlino sulla Libia ora le parti devono applicarsi per mettere in pratica i buoni propositi. Ovviamente la Conferenza non ha risolto tutti i problemi del paese nordafricano ma rappresenta comunque una buona base di partenza. Nella capitale tedesca i leader dei Paesi europei e di

Per Bibbiano 26 richieste
di rinvio a giudizio

  La Procura della Repubblica di Reggio Emilia ha concluso l’indagine dell’inchiesta «Angeli e Demoni» sui presunti affidi illeciti nella Val D’Enza con la richiesta di rinvio a giudizio per ventisei persone, compreso il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti. Il lungo elenco dei capi d’accusa, riscontrati a vario titolo, comprende: peculato, abuso d’ufficio, violenza o

Ferme anche le Euro 6
ma l’inquinamento aumenta

  Va in scena l’ennesima beffa Capitale: nonostante in città da due giorni siano ferme quasi 700mila auto diesel, addirittura quelle appena immatricolate, Euro 6, il limite delle polveri sottili continua ad essere sforato, invece di diminuire. E nei corridoi del Campidoglio ormai lo ammettono: «Questi blocchi non servono a molto, ma siamo obbligati per

Maltratta i bimbi all’asilo,
maestra sospesa

  Fenomeno tristemente diffuso in tutta Italia, ennesimo caso di maltrattamenti sui bambini in asilo, dove i piccoli che andrebbero protetti, in realtà troppo frequentemente vengono offesi, minacciati e costretti a stare con la faccia verso il muro a colpi di percosse e schiaffi. Una maestra di 64 anni operativa e di ruolo in una

Molto rumore
per nulla

  Quando ieri, con mia moglie, ci siamo recati a prendere la bambina alla scuola Nazario Sauro, articolazione dell’Istituto Comprensivo Trionfale, e abbiamo visto sul piazzale un nutrito gruppo di cronisti e telecamere incalzare le mamme e i papà in attesa dell’uscita dei loro figlioli, abbiamo subito compreso che qualcosa era successo. Per chiarirlo è

In passeggino
tra buche e immondizia

  La città è piena di cumuli di spazzatura non raccolta e i social media li mostrano in abbondanza. Se non fosse per il cattivo odore e il pericolo del proliferare di topi, la situazione rischia di non fare quasi più notizia. La gravità della situazione appare invece in tutta la sua portata per le

Un giornalista capace
di lasciare il segno

  Sulla morte il 12 gennaio a 84 anni di un giornalista e scrittore del calibro di Giampaolo Pansa, hanno naturalmente scritto tutte le testate su carta e quelle digitali, dalle più grandi alle più piccole, ai quali si sono aggiunti post e tweet sui social media. Riprendiamo qui alcuni degli omaggi più significativi riservati

Quelle chiacchierate
tra Ratzinger e Bergoglio

  Nel film I due Papi il registra brasiliano Fernando Meirelles ricostruisce minuziosamente gli incontri, le chiacchierate, gli scambi di vedute (spesso sfociate in accesi dibattiti) tra Papa Benedetto XVI e il futuro Papa Francesco, accrescendone reciprocamente la stima, fino al giorno in cui, come storicamente è avvenuto, Benedetto sconvolge il mondo abdicando al trono

Sempre più difficile
la situazione a Teheran

  Si fa sempre più difficile la situazione in Iran che ora rischia di trasformarsi in una polveriera, anche perché alle proteste interna si sommano gli attacchi della comunità internazionale, Usa e Trump in primis. Dopo l’ammissione relativa all’abbattimento, per sbaglio del volo di linea ucraino, gli iraniani sono scesi in piazza per protestare con

Si estende la protesta
partita dai quartieri

  Si allarga a macchia d’olio la protesta degli abitanti del quadrante nord di Roma per la minacciata chiusura dal 20 gennaio della Galleria Giovanni XXIII, importante asse stradale il cui blocco provoca ripercussioni gravissime che vanno dalla Balduina a Monte Mario, dalla Pineta Sacchetti all’Olimpica, dalla Trionfale alla Flaminia. Una raccolta di firma in