PESCARA

Roberto Carota segretario cittadino di Fratelli d’Italia

 

Il capogruppo in Consiglio Comunale a Pescara di Fratelli d’Italia Guerino Testa ha presentato insieme ai consiglieri Alfredo Cremonese e Massimo Pastore e al coordinatore provinciale di FDI Stefano Cardelli, Roberto Carota in qualità di  nuovo segretario cittadino e hanno tracciato le linee guida per le prossime tornate elettorali.

«Oggi con la nomina di Roberto Carota – ha affermato il capogruppo in Consiglio Comunale, Guerino Testa – l’uomo del centrodestra storico della  nostra città chiudiamo un po’ il cerchio della strutturazione di Fratelli d’Italia. Con la nomina di Stefano Cardelli a livello provinciale, di Roberto Carota oggi, noi siamo pronti si aper partire con il programma sia per allestire la lista più competitiva per le prossime elezioni comunali di Pescara. Le fibrillazioni fanno parte del mondo della politica, ci sono, ci sono state e ci saranno sempre, noi siamo convinti e possiamo assicurare che Fratelli d’Italia sarà il collante di tutto il centrodestra perché noi da subito chiederemo a Carota e Cardelli la convocazione di un tavolo perché dobbiamo partire per tempo con il programma e l’allestimento delle liste civiche e le liste all’interno dei partiti più competitive possibili e trovare una donna o un uomo che possa tranquillamente essere il nostro candidato. Nel caso in cui tutto ciò non si dovesse verificare per il candidato, noi di Fratelli d’Italia siamo pronti a sostenere anche le primarie perché il centrodestra una volta per tutte deve anche avere una legittimazione popolare. Per quanto riguarda il candidato sindaco noi come Fratelli d’Italia vogliamo un po’ uscire dalla vecchia logica, noi riteniamo che dobbiamo fare un passo in avanti anche per il rispetto che dobbiamo avere nei confronti dei cittadini. Dopo quattro anni e mezzo i disastro da parte della giunta Alessandrini vogliamo con forza il migliora candidato e più che altro programmi seri per il rilancio della nostra città senza fare voli pindarici particolari ma stando con i piedi ben piantati per terra per trovare quei punti programmatici che sono fondamentali per la città di Pescara. Penso alla manutenzione, alla gestione e manutenzione delle scuole, agli impianti sportivi che versano in una situazione difficile e al Sociale. C’è tanto da fare e siamo pronti perché sul programma stiamo già puntando da settimane».

«Ringrazio il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia del Comune di Pescara con il capogruppo Guerino Testa – ha dichiarato il neo segretario cittadino di Fratelli d’Italia Pescara, Roberto Carota – gli impegni prossimi sono molto importanti, inizieremo con questa campagna elettorale per le regionali dove Fratelli d’Italia Pescara conta di essere protagonista, spero all’interno di una coalizione di centrodestra che sia capace di governare la Regione e poi proiettarci a maggio 2019 dove il Comune di Pescara deve necessariamente deve necessariamente tornare ad essere amministrato dal centrodestra. Anche qui c’è compattezza, per quanto riguarda il candidato sindaco c’è la convergenza sulla scelta di una donna o di un uomo espressione della coalizione, altrimenti potremmo proporre l’idea delle primarie o comunue far scegliere ai cittadini il rappresentante massimo della coalizione del centrodestra. Ovviamente all’interno di questa coalizione Fratelli d’Italia dovrà essere protagonista e tutto ruoterà attorno al programma. Penso che oggi già fare l’ordinario per un’amministrazione è importante ed è difficoltoso, lo si vede in giro da tante piccole cose. Ma fondamentale per Fratelli d’Italia sarà la sicurezza, il decoro urbano e su questa cosa cercheremo di sensibilizzare la Polizia Municipale affinchè non si facciano multe all’impazzata per fare cassa ma che si faccia di tutto per mantenere un decoro che è alla deriva».

«Roberto Carota è il simbolo del nuovo tipo di politica che Fratelli d’Italia Pescara applicherà sul territorio – ha sottolineato il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Stefano Cardelli – soprattutto su tematiche importanti come la Sanità. È un ex consigliere comunale della giunta Mascia, persona di spessore a livello qualitativo e soprattutto di quello che caratterizza il  nostro movimento che è la serietà e bravura delle persone nell’essere cittadini pescaresi attaccati al territorio ed essere vicini a certe tematiche. Roberto avrà un ruolo importante per la presenza e il controllo delle attività sia del partito che di tutto quello che si dovrà fare. A parte la nomina formale e ufficiale di Roberto abbiamo già iniziato un approccio abbastanza diverso rispetto al passato per le amministrazioni comunali, ma anche per quelle regionali per gli appuntamenti prossimi che ci vedranno impegnati fortemente che è quello di partire dai programmi. Devo dire che abbiamo già istituito un tavolo importante per identificare per il Comune di Pescara le dieci tematiche su cui noi lavoreremo assiduamente, soprattutto confrontandoci con il territorio. Da settembre, dopo un incontro che avremo a Roma con il partito, coordineremo tutte le attività a partire dai commercianti, avremo un confronto serrato non solo con le associazioni di categoria, ma con le attività produttive in generale».

di Francesco Rapino

Lascia un commento