PIZZOFERRATO

Aumentate nel 2017
le presenze turistiche

 

È stato presentato nei giorni scorsi a Pescara il resoconto dell’andamento turistico a Pizzoferrato nell’ultima stagione estiva, insieme al sito web Visit Pizzoferrato, l’esperienza di educational school degli studenti gallesi nel centro e la stagione delle «colture d’alta quota».

I risultati, che riguardano i flussi turistici in entrata, lasciano intravedere una panoramica positiva sulle principali tendenze del comparto. Decisamente in crescita le presenze e quindi l’economia ad essi legata. Sono aumentate rispetto alla scorsa stagione del 20 per cento. Il periodo preso esaminato si snoda tra giugno e settembre, ed è in linea con il positivo risultato che la montagna abruzzese dichiara. A Pizzoferrato si riscontrano 30mila presenze tra tutte le strutture ricettive presenti. Confermati gli arrivi provenienti dalla vicina Campania, dal Lazio e dalla Puglia, ma sono state interessanti le presenze anche dalla Sicilia e dal Veneto e Lombardia. Per quanto riguarda i flussi esteri l’America fa registrare una buona presenza e rispetto all’Europa sono da sottolineare presenza di stranieri provenienti dal Belgio, Francia e Inghilterra.

Il territorio ricco di paesaggi incantevoli, di autentica gastronomia, dotato di strutture ricreative e sportive e il meraviglioso clima di un ambiente tranquillo e incontaminato ha fatto sì che tante famiglie, diversi gruppi sportivi e accademie culturali, e anche gruppi religiosi hanno scelto il nostro territorio per trascorrere una vacanza risalassante e allo stesso tempo coinvolgente.

Inoltre è stato presentato il nuovo sito turistico del Comune VisitPizzoferrato che sarà lo strumento per raggiungere sempre più persone in rete e sarà anche uno strumento a disposizione per tutti gli operatori dei vari settori turistici, di Pizzoferrato e del territorio dei Monti Pizzi, per proporre loro stessi e i loro prodotti.

Alla conferenza stampa c’era una delegazione di cittadini di Talgarth (Galles) che dal 28 ottobre al 4 novembre soggiornano a Pizzoferrato perché partener del gemellaggio tra i due paesi. La delegazione dei cittadini di Talgarth parteciperanno a diverse attività in paese, i ragazzi della Secondary School frequenteranno le lezioni in classe insieme ai ragazzi della nostra scuola, gli adulti visiteranno le nostre attrattive turistiche e parteciperanno ai momenti della vita quotidiana frequentando case e luoghi comuni. “Ci siamo dati un nuovo strumento perché ci siamo resi conto che abbiamo bisogno di elementi funzionali ed efficienti – ha detto il sindaco di Pizzoferrato, Palmerino Fagnilli – abbiamo incaricato una società di farci questo lavoro e pare che siamo riusciti nell’obiettivo. Chiaramente viaggiando su un binario concreto di un gemellaggio con il mondo anglosassone. Quindi il turismo insieme al mondo esperienziale credo che possano contribuire allo sviluppo del nostro paese e dell’Abruzzo in generale. Noi abbiamo bisogno di tanta cultura, di sentirci europei e di formarci come cittadini, questa è una cosa importante che si fa non solo sotto il punto di vista culturale in senso stretto, ma poi ci sono tanti altri elementi che contribuiscono allo sviluppo della parte economica. La delegazione che è stata qui ha scoperto le ricchezze e le bellezze dei nostri borghi e la bontà dei nostri alimenti, per cui la strada è quella giusta».

«Il nostro essere accoglienti – ha rimarcato il direttore del Dipartimento Turismo, Cultura e Ambiente della Regione Abruzzo, Giancarlo Zappacosta – fa in modo che le comunioni che si attuano con i gemellaggi fa in modo che ci sia una sorta di naturale integrazione delle culture di questa meravigliosa landa che è l’Europa»

Paul Pett

Lascia un commento